La Mercedes conquista tutta la prima fila nelle prove di qualificazione del GP del Portogallo di Formula 1 grazie alla pole di Bottas.

La pole position viene conquistata da Valtteri Bottas per soli sette millesimi sul campione del mondo Lewis Hamilton. L’impressionate prova di forza delle vetture anglo-tedesche precedono la prima delle Red Bull Racing, quella di Verstappen con un distacco netto a tre decimi di secondo. Quarta l’altra RedBull di Perez a cinque decimi di secondo.

Una pole position che era assolutamente necessaria al pilota finlandese dopo il difficile avvio di stagione. Bottas infatti era chiamato ad una reazione di orgoglio dopo la bruttissima prova conclusasi con l’incidente di Russel. La differenza di risultato sulla pista di Portimao è dovuto alla resa delle coperture portate in pista dalla Pirelli. Per Bottas le gomme sono diventare più comprensibili consentendogli di puntare alla pole position.

La Ferrari si conferma in terza fila ma la prima delle rosse è con sorpresa quella di Carlos Sainz quinta posizione. Alle spalle della Ferrari numero 55 la prima Alpine in ripresa di Esteban Ocon.

Formula 1 GP Portogallo pole bottas

Ottima prestazione di Sainz che scatterà dalla quinta posizione.   (Photo: LivePhotoSport/DPPI/Xavi Bonilla)

 

Solo settimo Lando Norris ma ancora peggio è andata a Daniel Ricciardo fuori dai primi dieci con il sedicesimo tempi. Solo ottavo Charles Leclerc con qualche errore di troppo nella fase cruciale delle qualifiche. Chiudono la top ten la solita l’AlphaTauri di Pierre Gasly e l’altra Aston Martin quella di Sebastian Vettel. Proprio nel giorno in cui il pupillo di casa Stroll è in grosse difficoltà il tedesco di prende il team sulle spalle dimostrando il suo talento di quattro volte campione del mondo entrando nei primi dieci.

Continua la crescita delle Williams con Russell.

La buona prestazione di Gorge Russell e la crescita della Williams vista ad Imola non erano frutto del caso ne delle condizioni difficili. Anche a Portimao si sono visti grandi progressi. Il pilota britannico ha mancato l’ingresso nella Q3 veramente per poco. La dimostrazione di come la monoposto britannica possa essere protagonista nella conquista della top ten per la gara di domani.

La Mercedes ha dimostrato la sua forza. Bottas parte primo ma non ci meraviglieremmo se dal muretto box arrivasse un ordine di team per lasciare la via libera ad Hamilton. Verstappen è un brutto cliente e parte immediatamente dietro coadiuvato da Perez.

La Ferrari proverà a raccogliere il possibile con un podio. La McLaren darà battaglia ma dalla sua la Rossa pare che abbia un bilanciamento per l’utilizzo delle gomme migliore che in passato. La dimostrazione è proprio il progresso di Sainz che potrà contare sulla forza di Leclerc per rendere difficile la vita al velocissimo Lando Norris. Resta da capire l’incognita Alpine. Ocon parte bene ma la monoposto deve confermare ancora in gara i buoni progressi fatti in qualifica. Infine il ritorno di Sebastian Vettel nelle zone della classifica che contano. Il tedesco ha l’occasione per togliersi di dosso qualche critica per qualche errore di troppo commesso nelle prime due gare.

La griglia di partenza del GP di Portogallo di Formula 1
POS NO PILOTA TEAM Q1 Q2 Q3 GIRI
1 77 Valtteri Bottas MERCEDES 1:18.722 1:18.458 1:18.348 23
2 44 Lewis Hamilton MERCEDES 1:18.857 1:17.968 1:18.355 24
3 33 Max Verstappen RED BULL RACING HONDA 1:19.485 1:18.650 1:18.746 20
4 11 Sergio Perez RED BULL RACING HONDA 1:19.337 1:18.845 1:18.890 22
5 55 Carlos Sainz FERRARI 1:19.309 1:18.813 1:19.039 23
6 31 Esteban Ocon ALPINE RENAULT 1:19.092 1:18.586 1:19.042 17
7 4 Lando Norris MCLAREN MERCEDES 1:18.794 1:18.481 1:19.116 24
8 16 Charles Leclerc FERRARI 1:19.373 1:18.769 1:19.306 29
9 10 Pierre Gasly ALPHATAURI HONDA 1:19.464 1:19.052 1:19.475 26
10 5 Sebastian Vettel ASTON MARTIN MERCEDES 1:19.403 1:18.970 1:19.659 22
11 63 George Russell WILLIAMS MERCEDES 1:19.797 1:19.109 15
12 99 Antonio Giovinazzi ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:19.410 1:19.216 19
13 14 Fernando Alonso ALPINE RENAULT 1:19.728 1:19.456 12
14 22 Yuki Tsunoda ALPHATAURI HONDA 1:19.684 1:19.463 17
15 7 Kimi Räikkönen ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:19.748 1:19.812 19
16 3 Daniel Ricciardo MCLAREN MERCEDES 1:19.839 11
17 18 Lance Stroll ASTON MARTIN MERCEDES 1:19.913 10
18 6 Nicholas Latifi WILLIAMS MERCEDES 1:20.285 9
19 47 Mick Schumacher HAAS FERRARI 1:20.452 11
20 9 Nikita Mazepin HAAS FERRARI 1:20.912 11

 

Alessio Mazzocco per LiveMedia24

Condividi