Il pilota della Toyota, Kamui Kobayashi; ha conquistato la pole per il round di apertura del Campionato Mondiale Endurance a Spa. Il suo tempo è risultato essere di oltre un secondo più veloce rispetto alla LMP2 più vicina.

Kobayashi ha messo a segno al volante della #7 Toyota GR010 HYBRID il crono di 2m00.747, battendo il compagno di squadra Kazuki Nakajima di mezzo secondo.

Filipe Albuquerque ha nuovamente stabilito il ritmo in LMP2 per il team United Autosports per rivendicare il terzo posto assoluto alla fine della sessione di 10 minuti in cui un solo pilota prende il volante sotto il nuovo formato di qualifica del WEC.

Il portoghese ha messo a punto il crono di 2m02.937 al suo primo giro lanciato a bordo della United ORECA-Gibson 07, ma a differenza dei piloti Toyota è andato per una seconda manche su un nuovo set di pneumatici e migliorato a 2m02.404s.

Qualifiche WEC Spa

Una Toyota impegnata sul circuito di Spa (Photo: Adrenalmedia)

La Alpine-Gibson A480 LMP1, l’ultima vettura in gara nella classe Hypercar; ha gestito un giro lanciato proprio alla fine della sessione e i 2m02.652 di Nicolas Lapierre sono stati sufficienti a metterlo davanti a tutti tranne ad una delle LMP2 al quarto posto.

Nyck de Vries ha conquistato la quinta posizione e la seconda in LMP2 nel più veloce degli ORECA del team Aurus della G-Drive Racing.

Kevin Estre ha conquistato la pole in GTE Pro per Porsche con quello che ha descritto come un giro “perfetto”. Il francese ha stabilito un miglior giro di 2m11.219s nella Porsche 911 RSR che condivide con Neel Jani. Secondo posto per Miguel Molina, su Ferrari; staccato di oltre un secondo rispetto alla vettura di Stoccarda, staccando però di pochi millesimi l’altra Porsche di Lietz.

In classe GTE pole per Am Ben Keating su Aston Martin del team TF Sport; in una sessione condizionata da due bandiere rosse per altrettanti incidenti.

Alessio Mazzocco – Livemedia24

Condividi