Reyer batte Buducnost Voli 72-67

L’Umana Reyer Venezia batte per 72-67 Buducnost Voli Podgorica in Eurocup. Grandissima prova di squadra per i ragazzi di coach De Raffaele, con un Mitchell Watt che si rifà dopo la brutta partita della scorsa settimana a Ulm. Una vittoria figlia della grande solidità mostrata dagli orogranata che hanno dato il loro meglio nella metà campo difensiva, concedendo soltanto 67 punti a una squadra che ne segnava 10 di più in media.

Inizio difficile per Venezia che a metà partita si trova sotto di 7 punti, 33-40. La partita cambia nelle fasi conclusive del terzo periodo, quando coach De Raffaele manda in campo Bruno Cerella per non far respirare Justin Cobbs. Mossa tanto aggressiva quanto disperata per cercare di restare in partita.

 

Zoran Nikolic (Buducnost Voli Podgorica)

 

Cerella cambia la partita, il clima del Taliercio e l’energia interna alla squadra. Si vede una Reyer compatta, unita, reattiva, pronta a sacrificarsi sul pallone, in aiuto e rotazione. Gli equilibri mutano nel giro di una manciata di secondi. Grande prestazione per Victor Sanders, con 11 punti. Anche Stefano Tonut dopo una prima parte in cui è stato arginato bene dai montenegrini, torna a fare la differenza. Bene anche Jeff Brooks con due triple determinanti. La prima per completare la rimonta a 54 e la seconda per chiudere il +6 a poco più di un minuto dalla sirena. Il tutto con un dito steccato, rimasto incastrato tra palla e tabellone a metà del primo quarto. A gestire il tutto, Julyan Stone. Difesa, fisico, esperienza, personalità e, soprattutto, un canestrone raccolto di pura potenza, veleggiando a centro-area, a 20″ secondi dalla sirena.

 

Julyan Stone (Umana Reyer Venezia) and Justin Cobbs (Buducnost Voli Podgorica)

 

Chiude con 25 punti Watt, due in meno del suo career-high in Eurocup. Chiude la sua bellissima prestazione con la schiacciata del +5 finale sulla sirena. Umana Reyer Venezia batte quindi Buducnost Voli Podgorica per 72-67 e si prepara per la prossima sfida di Eurocup contro Virtus Bologna.

 

Mitchell Watt (Umana Reyer Venezia)

 

Mattia Radoni per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More