Lo aspettavamo ormai con ansia:  finalmente anche per l’Italia arriva una medaglia d’oro ai mondiali di Cortina e arriva da Marta Bassino che con lo stesso tempo lo vince in ex aequo con l’austriaca Katharina Liensberger. Marta riesce a recuperare il mezzo secondo della prima manche sulla pista Rumerlo di Cortina d’Ampezzo e segnando lo stesso cronometro dell’austrica regala la prima e attesissima medaglia azzurra.

Marta Bassino oro parallelo

Marta Bassino mostra sorridente la sua medaglia d’oro. (Foto: Franco Debernardi/LivePhotoSport)

Una disciplina nuova per il mondiale che sembrava passare in secondo piano ma non è stato cosi, complice il tifo agonistico delle poche anime presenti lungo il tracciato. Tra le bellissime scenografie naturali delle montagne di Cortina, oggi lo spettacolo ha prevalso, seppur con qualche polemica legata al tracciato e alle decisioni della FIS. L’Italia si emoziona all’urlo della nostra sciatrice di punta. Vederla dividere il gradino più alto del podio con al collo la medaglia più prestigiosa è la massima aspirazione per una squadra che tra alti e bassi ci regala finalmente il giusto lustro e soddisfazione sportiva.

Marta Bassino oro parallelo

Marta Bassino (Foto: Luca Tedeschi/LivePhotoSport)

Il parallelo maschile va al francese Mathieu Faivre.

Anche nel parallelo maschile le gare sono state davvero avvincenti. Veder scendere i migliori in un susseguirsi di manche e alternare le eliminazioni maschili a quelle femminili nelle piste di Cortina è stato davvero emozionante. L’oro va al francese Mathieu Faivre che in finale batte Zubcic a cui va l’argento. Per Meillard che era il favorito arriva un bronzo di consolazione. Gli Italiani si difendono senza medaglie con un buon 5° posto di De Aliprandini.

Marta Bassino oro parallelo

Mathieu Faivre (Foto: Luca Tedeschi/LivePhotoSport)

Condividi