Nel SuperG, tenutosi sulle inedite nevi della Val di Fassa, Federica Brignone stravince staccando Lara Gut-Bherami di 0,59 centesimi. Bene anche le altre italiane che fanno registrare il 4°, 5° e 6° tempo.

Dopo le due discese libere di venerdì e sabato dove la svizzera Lara Gut-Bherami ha imposto il suo dominio al traguardo, è finalmente la nostra Federica Brignone a stravincere e ad imporsi nel superG di oggi. La Carabiniera Valdostana si mette alle spalle le delusioni del mondiale di Cortina con una vittoria di misura in Coppa del mondo. Lo fa in Val di Fassa che ospita per la prima volta il circo delle nevi con un’organizzazione impeccabile e con delle condizioni meteo perfette.

Federica Brignone Val di Fassa

Federica Brignone stravince il SuperG della Val di Fassa (Foto: Giorgio Panacci/LivePhotoSport)

Federica, l’unica a scendere sotto il minuto e 15 secondi (1:14.61) riesce a tener dietro la solita Lara Gut che chiuderà seconda a 0,59 e all’altra svizzera Corinne Suter a 0,72. E’ la sua 16° vittoria e oltre a scacciare qualche fantasma che in questa stagione sembrava prendere il sopravvento sulle prestazioni di Federica, eguaglia il mito di Deborah Compagnoni che si complimenta subito con la vittoriosa azzurra sottolineando che farlo in una pista di casa è ancora più prestigioso.

Il podio del SuperG

Il podio del SuperG in Val di Fassa (Foto: Giorgio Panacci/LivePhotoSport

La rinascita di tutta la squadra azzurra

A far da cornice ai piedi del podio, 3 scudiere Italiane: si infilano dimostrando la rivincita e la rinascita di tutta la squadra Italiana. 4°, 5° e 6° rispettivamente Curtoni, Marsaglia e Bassino che si trovano in 3 in soli 0,8 centesimi. Insomma una domenica all’insegna del meteo favorevole e delle prestazioni di riguardo della ritrovata “Valanga Rosa“. Registriamo anche un buonissimo 18° posto per Roberta Melesi. Escono purtroppo dal tracciato le altre italiane: Laura Pirovano, Federica Sosio e Nadia Delago.

Federica Brignone Val di Fassa

Elena Curtoni  (Foto: Giorgio Panacci/LivePhotoSport)

Dramma per due atlete della coppa del mondo

Purtroppo alle gesta delle azzurre a dover di cronaca nella pista della Volata ci sono state due brutte cadute, entrambe con gravi conseguenze. Per ben due volte si è stati costretti ad interrompere la discesa del superG e far intervenire ad evacuare le sfortunate atlete l’elisoccorso. Entrambe sono poi state trasferite all’ospedale di Trento. Prima Kajisa Lie e poi Rosina Schneeberger finiscono violentemente lungo le reti riportando danni abbastanza seri e fratture.

Elicottero Aiut Alpin

L’elicottero dell’Aiut Alpin recupera una delle due sciatrici infortunate nel SuperG odierno. (Foto: Giorgio Panacci/LivePhotoSport)

Condividi