Si sono disputate le prime due gare della tappa di coppa del Mondo ospitata per la prima volta in Val di Fassa, due discese libere nella stessa pista di San Pellegrino, La VolatA, tracciato davvero suggestivo e abbastanza impegnativo dove si impone, con una doppia vittoria Lara Gut-Bherami.

Ci si aspettava dopo il mondiale di Cortina un colpo di coda della squadra femminile azzurra e in parte c’è stato ma non dei migliori. Chi ha ben figurato è stata soprattutto la giovane Laura Pirovano, atleta in spiccata crescita che si trova bene sul tracciato trentino dove va a prendersi l’8° posto Venerdi e il 5° oggi. 

Laura Pirovano (Foto: Giorgio Panacci/LivePhotoSport)

Nella discesa di ieri registriamo il buon 11° posto di Elena Curtoni che si migliora oggi con il 10 posto. Anche la giovane Nadia Delago non sfigura si classifica 16° ieri e 13° oggi segno che la nuova leva sta migliorando gara dopo gara.

 

Lara Gut-Bherami Val di Fassa
 

Lara Gut-Bherami Val di Fassa

Nadia Delago ed Elena Curtoni. (Foto: Giorgio Panacci/LivePhotoSport)

Deludono invece le prime della classe, sia la Brignone che la Bassino non vanno oltre metà classifica, forse gli sforzi del mondiale si fanno sentire. Federica sembra incapace di esprimere il suo potenziale mentre Marta non riesce a ripetere le belle gare viste a dicembre e gennaio. Festeggia però al traguardo il suo 25°compleanno e comunque torna da un oro in parallelo che la colloca tra le big del 2021.

Marta Bassino festeggia il suo 25° Compleanno. (Foto: Giorgio Panacci/LivePhotoSport)

Lara Gut-Bherami invincibile, a valanga su entrambe le discese della VolatA:  vince seppur di misura venerdì con soli 0,2 centesimi di vantaggio sull’austriaca Ramona Siebenhofer e raddoppia oggi con 0,32 di vantaggio sulla connazionale Corinne Suter. Domani atteso il SuperG dove le azzurre proveranno ad avere rivincita sulla pista di casa.

Il podio della discesa libera in Val di Fassa. (Foto: Giorgio Panacci/LivePhotoSport)

Giorgio Panacci per LiveMedia24

Condividi