“Per ora vi diciamo arrivederci, convinti che la prossima comunicazione saprà regalarvi un sorriso.”

E’ con questa deludente ma speranzosa frase che oggi, I 4 Consorzi Impianti Dolomiti Superski, salutano e ringraziano questa stagione invernale. Una stagione preparata nei minimi dettagli, ma mai partita. Con una lettera aperta ai propri sostenitori, appassionati di montagna, il Consorzio tira le somme di tutto quello che questo periodo ha portato.

Una specie di racconto a capitoli, prima la speranza, poi i preparativi, l’illusione di partire e alla fine la resa. Come per tutte le attività sportive anche gli impianti sciistici hanno sventolato bandiera bianca.

 

Cortina d’Ampezzo (Foto: Luca Tedeschi/LivePhotoSport)

Eravamo pronti:

non appena le temperature sono diventate “invernali” abbiamo assunto le squadre per l’innevamento programmato e per fine novembre le nostre piste e le nostre strutture erano pronte per accoglierVi in sicurezza.

Ci credevamo:

da inizio dicembre alle vacanze di Natale sembrava che ogni settimana potesse essere quella della ripartenza. Incontri e videoconferenze con tutti gli operatori della montagna, dalla ristorazione alle scola di sci, dai noleggi alle casse skipass per mettere a punto ogni possibile accorgimento con l’obiettivo di evitare code e disservizi.

Eravamo convinti:

dopo un malinconico Natale arriva gennaio e…a gennaio gli imprenditori della neve vedevano di settimana in settimana spostarsi nel tempo lo striscione di “partenza” che riportava in lontananza la data del 15 febbraio.

Avevamo una speranza:

arrivati a metà febbraio ci siamo tutti accorti di un nuovo spostamento e di una nuova scritta “ 5 marzo”. Molti dubbi, tante difficoltà economiche ma la maggior parte degli impiantisti, anche in una situazione antieconomica, assicurava l’apertura degli impianti sciistici. Per dare un segnale positivo all’intero comparto turistico montano.

Ci siamo arresi:

abbiamo visto le meravigliose immagini delle nostre Dolomiti durante i campionati mondiali a Cortina e nei recenti tre giorni di coppa del Mondo sulle nevi del Passo San Pellegrino e ora, preso atto che il nuovo DPCM proroga le restrizioni fino al 6 aprile, dobbiamo nostro malgrado pensare alla prossima stagione estiva.

Per ora vi diciamo arrivederci, convinti che la prossima comunicazione saprà regalarvi un sorriso.” Sono le parole che concludono questo triste annuncio di resa, una sconfitta per tutti che segna un momento drammatico del nostro tempo. I segnali di ripresa partono da ogni realtà e anche questo è indice di emergenza ancora alta. Speriamo nella ripartenza estiva e che la stagione invernale prossima sia spettacolare. La voglia di ripartenza è ormai un desiderio comune, tutto il mondo sportivo è unito in questo desiderio. Ripartiremo con il sorriso!

in attesa di questa “prossima comunicazione che saprà regalarci un sorriso.” a presto

Buono Sport a tutti

Alessio Marini (www.livemedia24.com)

Condividi