“Circolo vizioso”, il singolo di Inghy

Inghy, nome d’arte di Claudia Inghingoli, è una cantautrice romana, classe ’96. Da sempre amante della musica, inizia a studiare canto all’età di undici anni. Quest’oggi, ci presenta il suo ultimo singolo, “Circolo vizioso”.

“Circolo Vizioso”, singolo che vi invitiamo ad ascoltare, è disponibile anche sul canale YouTube, corredato da un bellissimo videoclip. Un lavoro, quello di cui vi parliamo, pubblicato lo scorso 15 di ottobre per Visory Indie. Un pezzo orecchiabile, dalle sonorità dolci, davvero delicate, basato su un amore sbagliato, alienante. L’artista invita i suoi ascoltatori a riflettere sugli errori passati, incitandoli ad andare avanti, più forti di prima, combattivi.

La produzione del brano è stata realizzata con la collaborazione di rebtheprod e Sala, mentre il videoclip è stato firmato da Alessandra Fregale.

Queste le parole dell’artista: Circolo vizioso è nata qualche anno fa. Come quasi tutte le mie canzoni, è nata come uno sfogo. Il brano è facilmente comprensibile, parla di un amore tossico e a senso unico. Questo tipo di amore, difficilmente ci rende lucidi, ci porta a fare cose che vanno contro noi stessi, a calpestare tutta la nostra dignità. È difficile arrendersi, perchè ogni piccolo gesto ci fa sperare e pensare che forse non siamo così tanto stupidi, invece sono menzogne. Io ho raccontato la mia storia, ho raccontato di come insistevo per qualcosa che non potevo avere con la stessa testardaggine che mi caratterizzava da bambina.

Quando poi tocchiamo il fondo, se ci vogliamo bene, dobbiamo fare qualcosa per risalire. Si guarisce sempre dagli amori tossici. Io ho scritto questa canzone nello stesso momento in cui ho deciso di risalire, di “guarire”.  L’ho scritta nel momento in cui ho levato i veli dagli occhi ed ho capito che la mia serenità non poteva essere compromessa da una persona. Però quest’amore tossico mi ha insegnato tante cose, e la prima promessa che mi sono fatta è  stata: “mai più mi lascerò trascinare in basso”. Voglio dire a tutte le persone che non si sentono abbastanza, che hanno fatto di un amore la propria debolezza in maniera negativa, che stanno ostacolando la propria serenità che sta tutto nelle vostre mani. Ci vuole tempo, bisogna sbatterci la testa , ma tornare a respirare dopo un’esperienza come questa, posso assicurare che è bellissimo!

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.