“BE 2”, Irene Oliver e il confronto con se stessa.

"BE 2", il nuovo brano di IRENE OLIVER, in rotazione radiofonica dal 3 settembre.

0 62

Da venerdì 3 settembre è disponibile in rotazione radiofonica “BE 2”, il nuovo singolo di Irene Olivier, già presente su tutte le piattaforme di streaming.

 Artista bellunese che da sempre cerca la bellezza in diverse forme d’arte. Dapprima pattinatrice artistica su ghiaccio, riesce a competere a livello europeo. Decide di staccarsi dall’attività sportiva per inseguire la passione per il cinema e la fotografia. Nella fotografia, come nel pattinaggio, riesce a prendersi grandi soddisfazioni arrivando ad essere pubblicata su Africa Geographic.

Riesce a farsi spazio anche nel mondo musicale partecipando a più esperienze formative nell’ambito canoro, che l’hanno portata a partecipare anche a concorsi nazionali.  Ispirandosi alla musica internazionale, scrive testi in inglese perché crede che, pur essendo la musica un linguaggio universale, i testi debbano trovare un modo di arrivare al cuore di chiunque.

Dopo anni di esperienza live, entra nella famiglia di StrangerArts, realizzando il suo progetto discografico. Dopo aver pubblicato a luglio il singolo “Witch Eyes”, Irene Olivier torna con un nuovo brano dal titolo “BE 2”.

BE2 Irene Oliver

Con “BE 2” riesce a realizzare un sogno parlando di una relazione ormai al capolinea. Generalm

ente potrebbe essere intesa come una storia d’amore che ha l

ogorato entrambe le parti coinvolte e che non riesce a giungere ad una chiusura definitiva. L’idea di fondo del nuovo brano di Irene Oliver è incentrata su una riflessione profondamente personale, rivolta al proprio Io, un confronto con se stessi, una analisi interiore indispensabile per ognuno di noi.

Commenta, infatti, l’artista:

«Ciò che siamo vs ciò che avremmo voluto o vogliamo essere: a voi l’interpretazione».

L’artista accompagna alla canzone un videoclip che rafforza il messaggio della canzone. IL video vede protagonista la stessa Irene. Le prime sequenze di immagini ritraggono l’artista che si risveglia nel bagagliaio di un’auto, l’atmosfera è asfissiante. Una volta realizzato ciò che le è accaduto, la protagonista riesce a uscire. Si mette alla guida del mezzo e si allontana. Ma proprio nella scena finale si svela la natura della storia narrata: un loop temporale da cui la donna non riesce a uscire. Si tratta quindi, come dice la stessa Irene, di una lotta con noi stessi, difficile da vincere e che forse non finirà mai.

Ascolta ora “BE 2” su Spotify!

Silvia Maddalo per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Privacy Preference Center