F1: Max Verstappen si prende la pole per il GP di Francia davanti ad Hamilton

Max Verstappen espugna nelle qualifiche uno dei fortini Mercedes conquistando la pole position per il GP di Francia  di F1 che si disputa sul tracciato del Paul Ricard.

Alle spalle dell’olandese un redivivo Lewis Hamilton che finalmente riesce a tare fuori una eccellente prestazione dalla sua Mercedes. Terzo posto per Valtteri Bottas. Il finlandese sembrava essere più informa rispetto al capitano, ma poi alla fine non è riuscito a capitalizzare la prestazione per agguantare la pole. Quarta l’altra seconda guida Sergio Perez con la seconda delle Red Bull.

La Ferrari si conferma essere la prima degli altri. La differenza sta nell’inversione dei ruoli tra Carlos Sainz quinto e Charles Leclerc settimo. Il monegasco ha lottato per tutto il week end con una monoposto con un eccesso di sottosterzo dovuto ad una scelta di assetto molto scarica. Lo spagnolo invece è sembrato fin da subito a suo agio anche un set up scarico.

In mezzo alle due Rosse l’altra emiliana, la prima delle AlphaTauri di Pierre Gasly. Un avversario decisamente pericoloso il francese per la Ferrari. Buona notizia sono le McLaren posizionate più dietro con Norris ottavo e Ricciardo decimo.  In mezzo il veterano tornato alla carica Fernando Alonso con l’Alpine entrata nei primi dieci nel gran premio di casa.

qualifiche gp francia f1

Max Verstappen ottiene una suntuosa pole-position nelle qualifiche del GP di Francia di F1

Da segnalare la prima volta di Schumacher in Q2 con una monoposto molto difficile come la Haas. Il figlio d’arte, dopo aver dato il massimo, ha provato ad andare oltre i limiti della monoposto mandandola a muro creando una bandiera rossa. Prima ancora ci aveva pensato Tsunoda a fermare le qualifiche per un’uscita rovinosa alla prima curva senza manco mettere un tempo.

La gara di domani verte tutta sulla competizione tra le prime quattro monoposto. Il tema del giorno è la differenza di assetto utilizzato dai tecnici dei due team. La maggiore velocità della Red Bull, imputata da Hamilton per la maggiore potenza della power unit Honda, invece potrebbe essere solo frutto di una scelta di carico alare scarica.

Questo consente a Verstappen di limitare le difficoltà di velocità di punta palesate nei primi gran premi rispetto alla Mercedes, ma dovranno fare i conti con il consumo gomme che potrebbe creare problemi alla lunga in gara. La Ferrari alle loro spalle avrà il suo bel da fare per limitare l’attacco da parte dell’Alfa Tauri di Gasly. Se da un lato c’è la nota positiva di una McLaren in difficoltà c’è una rivale per un eventuale corsa al podio che non va sottovalutata.

Anche il team di Maranello infatti deve fare i conti una scelta di set up aerodinamica scarica che potrebbe creare problemi alle gomme, punto forte invece dell’AlphaTauri.

La griglia di partenza del GP di Francia.
POS NO DRIVER CAR Q1 Q2 Q3 LAPS
1 33 Max Verstappen RED BULL RACING HONDA 1:31.001 1:31.080 1:29.990 16
2 44 Lewis Hamilton MERCEDES 1:31.237 1:30.788 1:30.248 20
3 77 Valtteri Bottas MERCEDES 1:31.669 1:30.735 1:30.376 16
4 11 Sergio Perez RED BULL RACING HONDA 1:31.560 1:30.971 1:30.445 16
5 55 Carlos Sainz FERRARI 1:32.079 1:31.146 1:30.840 19
6 10 Pierre Gasly ALPHATAURI HONDA 1:31.898 1:31.353 1:30.868 22
7 16 Charles Leclerc FERRARI 1:32.209 1:31.567 1:30.987 20
8 4 Lando Norris MCLAREN MERCEDES 1:31.733 1:31.542 1:31.252 18
9 14 Fernando Alonso ALPINE RENAULT 1:32.158 1:31.549 1:31.340 17
10 3 Daniel Ricciardo MCLAREN MERCEDES 1:32.181 1:31.615 1:31.382 21
11 31 Esteban Ocon ALPINE RENAULT 1:32.139 1:31.736 10
12 5 Sebastian Vettel ASTON MARTIN MERCEDES 1:32.132 1:31.767 12
13 99 Antonio Giovinazzi ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:32.722 1:31.813 13
14 63 George Russell WILLIAMS MERCEDES 1:33.060 1:32.065 13
15 47 Mick Schumacher HAAS FERRARI 1:32.942 7
16 6 Nicholas Latifi WILLIAMS MERCEDES 1:33.062 7
17 7 Kimi Räikkönen ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:33.354 7
18 9 Nikita Mazepin HAAS FERRARI 1:33.554 7
NC 18 Lance Stroll ASTON MARTIN MERCEDES 2:12.584 7
RT 22 Yuki Tsunoda ALPHATAURI HONDA DNF 2

 

Foto: Antonin Vincent / DPPI/Livephotosport

Articolo di Alessio Mazzocco per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More