La regina delle nevi è Marta Bassino

Sono 4 le vittorie in gigante per la nostra Marta Bassino che è sempre più protagonista e regina delle nevi nello sci alpino. Sulle nevi Slovene di Kranjska Gora, ormai Marta è Marta nazionale, che cala un poker fantastico e la incorona la regina del gigante in coppa del mondo. Non ce n’è ormai più per nessuno, mentre le antagoniste alternano prestazioni buone e si contendono le gare della coppa del mondo, l’unica certezza di una forma atletica che rasenta la perfezione è Italiana. Una Marta Bassino che non solo convince ma che si fa strada nella storia delle grandi. Vedere scendere nella neve ghiacciata della pista Slovena la Bassino con una semplicità disarmante è una rivincita Italiana e una soddisfazione atletica unica. Un’immensa emozione per lei che alza le braccia al cielo sempre con più grinta e cattiveria agonistica. Grazie Marta per le emozioni che regali a migliaia di appassionati che sicuramente tieni incollati agli schermi e che aspettano ancora le tue magiche prestazioni.

Marta Bassino regina delle nevi

Marta Bassino (Foto: Danilo Vigo/LivePhotoSport)

La squadra delle Italiane è forte e ci regalerà ancora diverse soddisfazioni. Da segnalare anche l’ottimo 7° posto di Sofia Goggia nel gigante di Kranjska Gora che si complimenta sui social con l’amica e compagna:   –“Grande Marta, sei il gigante. Grazie”– . Unica nota negativa l’uscita in seconda manche di Federica Brignone. La classifica di disciplina vede Marta Bassino sempre più al comando con 400 punti netti.  Mentre in Coppa del mondo con 623 punti totali scalza addirittura dal 3° posto una certa Mikaela Shiffrin.

Una poliedrica Petra Vlhová rimane sempre al comando della classifica generale.

Prima vittoria per Sebastian Foss Solevåg nello slalom maschile di Flachau

Slalom combattuto in Austria dove gli Italiani rimangono in ombra.  Moelgg il primo degli azzurri ma solo 13°. Il vincitore per la prima volta in carriera è il Norvegese Sebastian Foss Solevåg che accumula un buon distacco nella prima manche per poi mantenere comodamente il primo posto nella seconda davanti a Marco Schwarz e Alexis Pinturault.

Alexis Pinturaul (Foto Giorgio Panacci/LivePhotoSport)

In chiave coppa del mondo a guadagnare ancora è il solito costante e perfezionista Pinturault. Il francese tornando sul podio accumula sempre più punti e lascia il segno ad ogni disciplina. Se consideriamo poi l’infortunio di Kielde sembra che quest’anno sia la volta buona, una coppa sempre più alla sua portata.

Condividi