Reyer: quarta sconfitta consecutiva

Nel 18esimo turno di campionato, la Reyer subisce la quarta sconfitta consecutiva tra coppa e campionato e si arrende al Taliercio contro Brescia al termine di una partita bellissima con gli ospiti che allungano in modo deciso nell’ultimo quarto da 29-16. Nonostante un grande cuore e un’interpretazione tattica della partita perfetta per quasi tre quarti, alla fine l’Umana Reyer paga la fatica e le tante e pesanti assenze, oltre alle condizioni fisiche non ottimali di molti elementi, così la Germani Brescia allunga l’ottimo periodo, uscendo vittoriosa per 82-93.

Alla Reyer non basta un Echodas da 24 e 8 rimbalzi e un Tonut da 19 punti. Mitchell Watt è stato costretto a dare forfait prima della palla a due per un problema muscolare all’adduttore destro che verrà rivalutato nei prossimi giorni. Un’assenza che ha responsabilizzato sicuramente un Echodas da 24 punti, ma che ha privato Venezia di uno dei giocatori più fondamentali nel proprio gioco. Dall’altra parte invece, Magro si può continuare a godere il magic moment della sua coppia di fuori classe: Mitrou-Long e Amedeo Della Valle, autori in due di 50 punti che di fatto hanno permesso alla squadra bresciana di invertire la rotta della partita nella ripresa.

 

 

Stefano Tonut (Umana Reyer Venezia) a canestro stoppato da DeAndre Lansdowne (Germani Brescia Leonessa)

 

La Reyer approccia il match a tutto gas, tentando un allungo già nel primo quarto: Brescia, tuttavia, argina il tentativo dei lagunari contenendo la minaccia orogranata fino al +6 con cui la Reyer archivia il primo quarto. In apertura della seconda frazione Venezia si blocca e la Germani ne approfitta per piazzare un break positivo che vale il primo sorpasso, destinato però ad esaurirsi sullo sfumare del primo tempo: i padroni di casa centrano un parziale mortifero che allarga nuovamente la forbice in favore di Venezia, che questa volta vale il +9 di vantaggio.

 

Mitchell Watt (Umana Reyer Venezia) in azione con Tyler Cain (Germani Brescia Leonessa) – Foto d’archivio

Il secondo tempo si apre con un’altra partenza bruciante da parte della Germani: trascinata da un esplosivo Naz Mitrou-Long, Brescia fa e disfa, trovando un nuovo sorpasso per poi pasticciare sul finale del terzo periodo e concedere agli avversari un nuovo vantaggio, questa volta di misura. Nel quarto periodo Brescia macina e gestisce sapientemente le energie e si regala un ultimo sprint vincente, che vale il successo consecutivo numero sei. Mentre per la Reyer quarta sconfitta consecutiva tra campionato e coppa.

Gli orogranata dovranno trovare subito una vittoria nella prossima sfida di EuroCup di mercoledì 2 febbraio per scacciare via ogni possibile pensiero di crisi.

 

UMANA REYER VENEZIA – GERMANI BRESCIA 82-93 (26-20; 47-38; 66-64)
VENEZIA: Tonut 19, De Nicolao 8, Sanders 5, Echodas 24, Theodore 8, Stone 3, Bramos, Daye 6, Mazzola, Brooks 3, Vitali 6, Chapelli. All. De Raffaele
BRESCIA: Gabriel 2, Moore 2, Mitrou-Long 28, Della Valle 22, Cobbins 15, Petrucelli 10, Eboua, Parrillo, Bruns, Laquintana 8, Rodella, Moss 6. All. Magro
Arbitri: Begnis, Perciavalle e Boninsegna

Mattia Radoni per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More