La recrudescenza della pandemia di CoVid porta all’annullamento della Venice Marathon. A Marghera, convegno sulle conseguenze del coronavirus sullo sport.

Le conseguenze del CoVid sulla Venicemarathon e sullo sport

La pandemia di CoVid ha stravolto la nostra routine quotidiana, ha impattato su scuola e lavoro, ma anche sull’intero Mondo dello sport e sulla Venicemarathon; In un convegno a Marghera, si confrontano sulla conseguenze i dirigenti sanitari e sportivi delle più importanti realtà venete.

L’ aumento esponenziale del numero di persone colpite dal virus SARS-Cov-2 ha provocato l’annullamento della HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition 2020. Il presidente Piero Rosa Salva afferma che, nonostante gli sforzi e la speranza di riuscire a realizzare la  35^ edizione della maratona di Venezia, è risultata purtroppo evidente l’impossibilità di garantire la sicurezza sanitaria.

Da questa sconfitta, si è sviluppato un nuovo progetto. Grazie alla collaborazione che recentemente si è intensificata tra Venicemarathon e Ulss 3 Serenissima, è stato organizzato un convegno, Lo Sport e la pandemia Covid-19.

Programmato per sabato 24 ottobre, tratterà gli effetti dell’epidemia COVID-19 e del lockdown nell’ambito sportivo. Si affronteranno aspetti legati alla sicurezza e le difficoltà di natura socio-economica-sanitaria che stanno sostenendo le federazioni e le società del Veneto.

Quest’incontro, che si terrà alle ore 10 presso Forte Marghera (Via Forte Marghera 30, Mestre, Venezia), vedrà la partecipazione dei direttori e dei dirigenti dell’azienda sanitaria, di rappresentanti dello sport e di responsabili sanitari di alcune realtà sportive rilevanti del territorio.

La strutturazione del convegno prevede 2 momenti principali:

Il primo, nel quale interverranno i direttori e i dirigenti del dipartimento Servizio Igiene e Sanità Pubblica, Prevenzione e Medicina dello Sport dell’Ulss 3 Serenissima secondo la seguente scaletta:

La situazione epidemiologica attuale, a cura del dottor Vittorio Selle, direttore del Dipartimento Servizio Igiene e Sanità Pubblica;

Gli effetti del lockdown sulla performance atletica, a cura del dottor Rosario Conte, dirigente sanitario di medicina dello Sport;

Come praticare lo sport in sicurezza, a cura del dottor Franco Giada, direttore dell’Unità di Medicina dello Sport; Lo sport dopo aver contratto il virus, a cura della dott.sa Erica Brugin, dirigente sanitario di Medicina dello Sport.

Il secondo, nel quale è prevista una tavola rotonda gestita dal vice presidente di Venicemarathon Stefano Fornasier.  Interverranno i dirigenti dello sport veneto e i responsabili sanitari di alcune rilevanti realtà sportive della zona, tra i quali; Il presidente del Coni Gianfranco Bardelle, il presidente di Assnuoto Alessandro Valentini, il responsabile sanitario della società pallacanestro Reyer Venezia Mestre, dottor Federico Munarin, e il responsabile sanitario del Venezia Calcio, dottor Flavio Mucci.

In più, sarà possibile partecipare al convegno in diretta streaming all’interno dell’Arena Virual di Expo Village presente nel sito www.venicemarathon.it

La partecipazione sarà libera e saranno seguite tutte le linee guida per la sicurezza Covid-19. Per la partecipazione in presenza è necessario comunicare l’adesione entro il 23 ottobre ore 12 tramite email a info@venicemarathon.it o  chiamata al numero 0415321871, indicando il proprio recapito telefonico. Le adesioni saranno accolte fino al raggiungimento del tetto massimo di partecipanti previsto dal regolamento per il distanziamento.

Condividi