Nella seconda giornata delle semifinali, Luna Rossa domina le due regate contro American Magic che oltre che con l’impeccabile condotta dell’imbarcazione italiana hanno dovuto fare i conti nelle seconda regata con problemi tecnici all’impianto idraulico, Luna Rossa è in finale della Prada Cup. In finale lo scontro sarà contro gli Inglesi di INEOS Team UK.

Per la seconda giornata delle semifinali della Prada Cup il comitato di regata sceglie il campo di regata A; al contrario di ieri, questa notte si è corso con un vento termico molto regolare, con una velocità compresa tra i 10 ed i 12 nodi; condizioni dunque più ideali per lo scafo italiano.

La prima regata.

E’ sicuramente la prima regata ad essere la più significativa; le barche entrano nella start zone praticamente allineate, Luna Rossa si conferma ancora una volta come una barca (ed un equipaggio) che ha nella partenza il suo punto di forza. American Magic viene messo sapientemente in rifiuto dal duo Spithill/Bruni, Luna Rossa taglia per prima la linea di partenza ma il distacco dagli americani è pressoché nullo. A fare la differenza e a concludere la manovra di partenza, sarà infatti il primo incrocio, dove Luna Rossa esegue una manovra perfetta.

Ora il campo di regata è suo, e si trova nella condizione migliore di gestione. Da questo momento in poi, la regata regala in realtà poche emozioni; si corre in controllo, con Luna Rossa che si mostra forte tanto in bolina che in poppa. NYYC American Magic non si dimostra mai in grado di impensierire lo scafo italiano. Va anche detto, che in questa regata, la barca americana non ha mostrato quei problemi tecnici che invece aveva caratterizzato la seconda regata di ieri. Il gap resta costante nelle prime quattro tratte, mentre nelle ultime due Luna Rossa dilaga e guadagna secondi preziosi. Nella final-leg Luna Rossa guadagna ancora e va a vincere con oltre 40 secondi di vantaggio.

Luna Rossa finale

Luna Rossa impegnata in gara 3 (Credits: © COR 36 | Studio Borlenghi)

La seconda regata.

Storia diversa, purtroppo, nella seconda regata;  anche se il risultato è stato favorevole per Luna Rossa; la vittoria è stata sicuramente inficiata dai grossi problemi tecnici emersi sulla barca di American Magic. La partenza resta di fatto l’unica parte della regata da commentare e condotta alla pari. Partenza che viene condotta ancora una volta in maniera impeccabile dai timonieri di Luna Rossa, l’imbarcazione italiana va in appoggio controlla la barca americana e taglia per prima la linea di partenza.

Luna Rossa inanella l’ennesima partenza favorevole, in questa Prada Cup, la barca italiana non ha davvero rivali nel pre-start. Purtroppo la regata si chiude qui, già nel primo lato di poppa American Magic va in difficoltà, dalle camere on-board si vede come il timone diventa incontrollabile, e quanto Tim Barker fatichi per tenerlo a bada. Ma i problemi non sono finiti; probabilmente l’impianto idraulico che regola i foil non è al top, forse delle impurità nell’olio del circuito rendono problematica l’alzata di uno dei due wings, tanto problematica che American Magic perde il volo e si ferma.

I problemi purtroppo per American Magic non finiscono qui, escono dal boundary per ben due volte, probabilmente sempre a seguito di mancate risposte del sistema idraulico che regola i foil. Il distacco aumenta in maniera esponenziale e per Luna Rossa non resta che concludere la regata con una cavalcata vittoriosa. Impietoso il verdetto al traguardo; quasi quattro minuti di distacco per American Magic.

L’esultanza di Francesco Bruni, Luna Rossa è in finale (Credits: © COR 36 | Studio Borlenghi)

Ed ora la finale con INEOS Team UK

Luna Rossa è in finale della Prada Cup, dove ritroverà gli inglesi di INEOS Team UK, dopo la netta vittoria per 4-0 su American Magic; un trionfo però in parte mascherato dai problemi tecnici di American Magic, che però non sono riuscititi ad offuscare quanto Luna Rossa sia comunque cresciuta in questi cinque giorni di stop e quanto l’equipaggio italiano sia più che mai coeso.

Appuntamento ora per la finale contro INEOS Team UK, le regate si svolgeranno dal 13 febbraio e saranno trasmesse in diretta su RAI2 HD e Sky Sport 1 a partire dalle ore 3:00 (Orario italiano). Per quanto riguarda invece lo streaming on-demand, la visione sarà possibile su RAI Play e SkyGO

Il sito ufficiale della 36ma America’s Cup

Il tabellone completo della Prada Cup

Roberto Tommasini per LiveMedia24

Condividi