Luna Rossa c’è! 1-1 dopo la prima notte di regate

Nella notte ha ufficialmente preso il via la 36ma America’s Cup, si chiude con una parità la prima giornata di regata, ma le indicazioni emerse dalla barca italiana sono favorevoli: Luna Rossa c’è!

Dopo il rinvio per il mini-lockdown, questa notte, nel golfo di Hauraki si sono disputate le prime due regate della 36ma America’s Cup; regate che hanno visto gareggiare i defender di Emirates Team New Zealand ed il Challenger Of Record Luna Rossa Prada – Pirelli Team.

Entrambe le regate sono state disputate sul campo di regata E; scelta obbligata (assieme al campo A) in virtù dello scenario sanitario di tipo 2 ancora in vigore;  che prevedere tutta una serie di misure atte all’evitare gli assembramenti, cosa non necessaria invece con uno scenario di tipo 1 che salvo stravolgimenti dell’ultimo minuto; sarà nuovamente introdotto a partire da venerdì.

Ma veniamo alle regate di questa notte.

The “Rehutai” l’imbarcazione di ETNZ durante gara 1 (Credits: Press area AM36)

Gara 1.

Luna Rossa Prada – Pirelli Team scende in acqua con i consueti foil a Y. Nessuna novità di rilievo; sotto questo aspetto. Probabilmente scelta di non cambiare le appendici dei foil è stata dettata dalle condizioni di vento sul campo di regata, vento che ha soffiato per tutta la durata delle regate da nord con una intensità compresa tra i 12 e 18 nodi. Vento ancora moderato, ma già un pò fuori da quello che è il range ideale di Luna Rossa (8/12 nodi).

Emirates Team New Zealand entra sul lato di sinistra del campo di regata, Luna Rossa da destra. Allo scadere dei due minuti, Luna Rossa è mura a dritta, sotto vento alla barca neozelandese. I kiwi muovono subito e vanno a mettersi in controllo, proprio subito dopo la partenza, l’unica manovra errata di Luna Rossa, compromette con buona probabilità l’esito di tutta la regata. ETNZ incrementa il suo vantaggio fin a circa 300 mt, vantaggio che rimarrà pressoché costante per tutta la gara. Solo nell’ultima poppa l’imbarcazione neozelandese incrementa leggermente il vantaggio e va a tagliare il traguardo con 31 secondi di vantaggio su Luna Rossa.

Tralasciando il risultato finale, la regata ha mostrato comunque indicazioni favorevoli per la barca Italiana che è riuscita a mantenere costante il gap dai defenders, cosa invece che non avveniva nelle World Series pre-natalizie, dove i neozelandesi frantumavano qualsiasi avversario con distacchi talvolta enormi (N.B. ETNZ è stata sconfitta in una sola occasione durante le World Series da NYYC American Magic).

Luna Rossa c'è!

Luna Rossa c’è! Vittoria in gara 2 contro ETNZ (Credits: Press area AM36)

Gara 2

Nella seconda gara della giornata l’equipaggio di Luna Rossa dimostra la propria forza nelle manovre durante il pre-start: manovre che fanno si che la barca Italiana vinca nettamente la partenza. Jimmy e Checco vanno subito in copertura, difendendo a spada tratta la destra; lato dopo lato l’imbarcazione italiana guadagna metri sui neozelandesi. Nel quarto gate una buona lettura del campo di regata da parte di ETNZ fa si che la barca neozelandese guadagni pericolosamente secondi su Luna Rossa. 

L’imbarcazione italiana si difende con una serie infinta di virate, specie nell’ultima poppa; virate che sono state eseguite tutte senza la minima sbavatura dagli 11 uomini a bordo; Luna Rossa taglia il traguardo con 8 secondi di vantaggi su Emirates Team New Zealand e pareggia il risultato di giornata.

Quello che emerge da questa prima notte di regate, è che lo scafo neozelandese non appare più come un’alieno, capace di massacrare gli avversari. Luna Rossa c’è e lo ha dimostrato anche in condizioni di vento non propriamente congeniali. Per le prossime regate in programma è atteso un’ulteriore calo del vento, tanto che appare in forte dubbio il regolare svolgimento della regata di venerdì 12 marzo.

In ogni caso, a meno di stravolgimenti meteo, anche per i giorni successivi non sono previsti venti particolarmente tempestosi, di questo Luna Rossa ne terrà sicuramente conto e tenterà di allungare sui neozelandesi.

Peter Burling timoniere di Emirates Team New Zealand (Credits: Press area AM36)

La programmazione televisiva.

Come al solito tutte le regate saranno trasmesse in diretta a partire dalle ore 03:50 italiane su RAI2 e SKY. La visione on-demand sarà invece possibile grazie alla piattaforma RAIPlay e SKYGo.

QUI invece il programma delle regate aggiornato con le eventuali date di recupero.

Roberto Tommasini per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More