INEOS Team UK conquista contro Luna Rosa Prada – Pirelli Team il quinto successo nel Round Robin, il team Inglese passa di diritto alla fase successiva e sarà la prima finalista della Prada Cup. Incontrerà la vincente della sfida tra NYYC American Magic e Luna Rossa.

Con un’ora è mezza di ritardo rispetto all’orario previsto, rinvio dovuto alle mutevoli condizioni di vento sul campo di regata; ha preso il via nella baia di Auckland la regata tra INEOS Team UK e Luna Rossa. Diciamo subito che tra tutte le regate corse fino ad ora, quella di questa notte è stata la più combattuta ed avvincente; continui ribaltoni e manovre al limite delle penalty hanno ripagato in pieno gli appassionati della vela per l’alzataccia…

Giornata molto difficile da “leggere” per i tattici di bordo; il vento era molto variabile, con raffiche oscillanti tra i 10 e 20 nodi. Sicuramente l’aver scelto il campo di regata più sottocosta non è stata una scelta poi così felice…

Combattuta la fase di pre-start, dopo l’equipaggio di Luna Rossa, seppur di poco domina e riesce a tagliare la linea di partenza per primi; la prima bolina prosegue con le due imbarcazioni in condizioni di sostanziale parità; al primo gate l’equipaggio guidato da Ben Ainslie compie una manovra esemplare e chiude la boa all’interno, sopravanzando Luna Rossa.

Britannia si conferma barca assai temibile, specie in poppa, dove racimola poco meno di 10 secondi di vantaggio a discapito di una Luna Rossa che si sta comunque comportando molto bene. A bordo c’è intesa, la scelta di avere due timonieri, che porta con se vantaggi (il non dover cambiar lato), ma potenzialmente può portare a grossissimi svantaggi; (leggi interpretazioni divergenti sulla condotta di gara), si rivela invece una mossa azzeccata; le comunicazioni a bordo tra James Spithill e Checco Bruni nel secondo lato di bolina, fanno capire che i due timonieri lavorano (assieme al randista) facendo “squadra” ed è proprio grazie a questa ottima lettura del campo di regata che Luna Rossa si riporta nuova a INEOS.

Alla boa di bolina i secondi di vantaggio di Luna Rossa sono 19; nel secondo lato di poppa l’imbarcazione italiana contiene molto bene il danno (INEOS fa paura in poppa) e arriva al gate con 11′ secondi di vantaggio. Inizia la terza bolina, con Luna Rossa ancora in vantaggio, l’equipaggio di James Spithill e Checco Bruni resiste stoico al primo incrocio, ma al secondo deve alzare bandiera bianca e concedere la testa della gara agli inglesi.

INEOS Team UK finalista Prada Cup

In prossimità dell’ultima boa, INEOS Team UK compie una manovra non proprio pulitissima; tutto il vantaggio accumulato viene perso;  Luna Rossa – Prada Pirelli Team torna in testa. Purtroppo la lettura del campo di regata non è così efficace come invece lo è quella degli inglesi; il gap viene colmato velocemente, una volta passati in testa non c’è storia; INEOS Team UK termina la regata con 33 secondi di vantaggio.

Una regata che ha visto ben nove cambi di guardia in testa, ma che non ha visto mancare anche le polemiche; per James Spithill la barca inglese andava sanzionata per una manovra scorretta nell’ultimo incrocio, mentre per lo skipper Max Sirena le penalità negate al team italiano sarebbero state addirittura tre.

INEOS Team UK finalista Prada Cup

Sta di fatto che INEOS Team UK si è rivelata l’autentica sorpresa del Round Robin; dopo aver chiuso le World Series di dicembre senza nemmeno una vittoria, l’equipaggio di Ben Ainslie appare trasformato in tutto e per tutto. A bordo l’intesa è cresciuta a dismisura, e anche in cantiere si sono apportate migliorie significative allo scafo, che ora in poppa appare tra i tre contendenti, il più veloce in assoluto.

Il programma delle semifinali.

Si tornerà in acqua il 29 gennaio per la semifinale tra NYYC America Magic e Luna Rossa regata al meglio delle sette; la prima imbarcazione che arriva alle quattro vittorie passerà alla finalissima dove ritroverà gli inglesi di INEOS Team UK.

La programmazione televisiva prevede che tutte le gare saranno trasmesse in diretta su RAI2 HD e Sky Sport 1 con orario ancora da definire. (Seguiranno aggiornamenti). Per quanto riguarda invece lo streaming on-demand, la visione sarà possibile su RAI Play e SkyGO

Il sito ufficiale della 36ma America’s Cup

Il tabellone completo della Prada Cup

Condividi