Valtteri Bottas su Mercedes ha iniziato il recupero del team dopo un difficile inizio di test pre-campionato stabilendo il tempo più veloce nella seconda giornata in Bahrain, mentre il compagno di squadra Lewis Hamilton si è insabbiato nel corso nella mattinata dopo appena un giro.

Bottas è andato in cima alla lista dei tempi con un giro di 1m30.289s; anche se lo ha fatto usando la mescola di pneumatici C5 più morbida; e con solo 20 minuti di sessione rimanenti quando la pista era più veloce. Le Frecce d’Argento quindi potrebbero ancora avere ancora molto lavoro da fare dopo che un problema al cambio li ha visti perdere quasi tutta la sessione mattutina di venerdì.

Inizialmente non è stato molto meglio per i campioni in carica; con Hamilton che ha chiuso 15° più veloce dopo la sessione mattutina, con un testacoda alla curva 13 che ha provocato una bandiera rossa di 15 minuti.

Dietro a Bottas e staccato di appena un decimo, troviamo Pierre Gasly su AlphaTauri che ha siglato il miglior crono con le stesse gomme di Bottas. Il pilota francese ha condiviso la monoposto con Tsunoda, 11° a fine giornata, che invece aveva girato al mattino.

Nonostante sia stato in cima alla lista dei tempi per un lungo periodo, Lando Norris alla fine è arrivato quarto con gomme soft C4. Il suo compagno di squadra Daniel Ricciardo ha guidato al amttino e ha chiuso nono assoluto utilizzando le gomme medie.

Questa seconda giornata di test è stata scandita da due bandiere rosse; la prima innescata dallo spin di Hamilton, e la seconda quando il cofano motore della Red Bull RB16B di Sergio Perez; è letteralmente esploso sul rettilineo principale mentre superava la Williams di Latifi. Perez per il suo giro più veloce ha usato le gomme dure.

Lance Stroll su Aston Martin ha chiuso al terzo posto con un giro veloce mentre il suo compagno di squadra Sebastian Vettel è stato il più lento di tutti; con soli 10 giri completati per colpa di un problema al cambio in mattinata, che è stato risolto in tempo per il pomeriggio.

L’Alfa Romeo ha dato l’intera giornata ad Antonio Giovinazzi dopo che Kimi Raikkonen ha guidato venerdì; l’italiano ha completato 124 giri per finire quinto con mescola C5.

Nicholas Latifi su Williams ha completato ben 132 giri e ha chiuso davanti a Perez della Red Bull con gomme morbide; mentre George Russell scenderà in pista domani.

Haas ha invertito l’ordine di uscita rispetto a ieri e Nikita Mazepin è sceso in pista al mattino siglando il 14° tempo mentre Mick Schumacher; che ha provato nel pomeriggio chiude 12° mentre il due volte campione Fernando Alonso ha fatto il suo ritorno in F1 impostando ben 127 giri chiudendo 10° assoluto.

Ancora in ombra le Ferrari con Leclerc dietro a Giovinazzi in sesta posizione mentre Sainz non va oltre la 13° dopo aver commesso un testacoda. La Scuderia di Maranello chiude però con 129 giri all’attivo senza aver subito alcun problema di affidabilità.

f1 test bahrain 2021

Time-table della seconda giornata dei test F1 in Bahrain.

 

Condividi