Cairoli vince in rimonta gara 2 nel GP d’Olanda, Gajser leader della generale

Si è appena concluso il GP d’Olanda sul circuito di Oss, quarta prova del campionato del Mondo. Ancora indicazioni positive da Antonio Cairoli nella classe regina, mentre in MX2; l’astro nascente di Mattia Guadagnini accusa una battuta di arresto.

Ancora un gran premio positivo per i colori italiani in MXGP, dove Antonio Cairoli accorcia ulteriormente su Tim Gajser grazie alla vittoria in gara 2. Ora lo sloveno è tallonato da un trittico di tre piloti (Cairoli-Febvre-Herlings) che seguono tutti appaiati a -23 punti dal leader di classifica.

Antonio Cairoli (Foto: Ndeerim Kaceli/DPPI/LivePhotoSport)

MXGP

In gara 1 parte malissimo il siciliano che perde da subito molte posizioni e rimane invischiato delle retrovie. Davanti è lotta a tre tra Coldenhoff, Gajser e Herlings con Febvre che tallona per tutta la gara i tre. Dovrà ammainare bandiera solo ad due giri dal termine, quando il gap si fa più ampio.

Vince la manche l’olandese Herlings seguito da Glenn Coldenhoff e dal campione del Mondo in carica, Tim Gajser. La rimonta di Antonio Cairoli si ferma all’ottava piazza a 48 secondi di distacco dal vincitore di manche.

Una vittoria amara per il pilota olandese: infatti lo stesso non partirà in gara a 2 a seguito dei postumi di una caduta accusata subito dopo la partenza della prima manche. Gli accertamenti medici sono ancora in corso, ma pare che l’olandese abbia rimediato la rottura di una clavicola.

Nella seconda manche parte bene Jorge Prado che va a prendersi l’hole shot, tallonato da Febvre e dal “solito” Gajser. Anche in questa occasione, partenza non brillantissima di Cairoli che chiude il primo giro all’ottavo posto.

Per lui si prospetta ancora una volta una gara in rimonta. Ma bastano 5 minuti di corsa ad Antonio per risalire in quinta posizione. Davanti a lui Bogers sembra alla sua portata.

Cairoli Gajser GP Olanda

Tim Gajser leader della classifica generale (Foto: Davide Messora/LivePhotoSport)

Complice un grossolano errore, Febvre retrocede in sesta posizione; a metà gara lo spagnolo Jorge Prado inizia ad accusare la fatica. La sua guida non è più precisa e pulita; Gajser capisce che può affondare il colpo e lo fa quando mancano poco meno di 9 minuti al termine.

La prima posizione è ora sua, ma in soli 5 secondi sono racchiusi quattro piloti. Cairoli passa Bogers e sale ora sul podio virtuale di manche. Davanti è sempre battaglia tra Prado e Gajser in un continuo susseguirsi di sorpassi.

Si entra negli ultimi due giri di gara, con Cairoli che punta Jorge Prado e lo passa senza troppa difficoltà; si entra nell’ultimo giro di gara con Cairoli che guida come un’indemoniato. Va all’attacco di Gajser che ora non sembra più l’extraterrestre dei primi GP. Tony lo passa proprio sul finire di manche e va a chiudere vittorioso gara 2.

Tim Gajser si aggiudica la classifica overall di giornata con 42 punti, seguito da Cairoli a 38 e da Febvre con 36.

MX2

Giornata purtroppo da dimenticare per il nostro Mattia Guadagnini che sul circuito di Oss perde la tabella rossa di leader della classifica generale dopo essersi piazzato quinto nella classifica di giornata.

In Olanda fa bottino pieno Jago Geerts che conquista, vincendo entrambe le manche, tutti i 50 punti a disposizione.

Cairoli Gajser GP Olanda

Bottino pieno per Jago Geerts sul circuito di Oss (Foto: Ndeerim Kaceli/DPPI/LivePhotoSport)

Per quanto riguarda la classifica generale, Maxime Renaux conduce ora con 141 P.ti, seconda posizione per Guadagnini (136 P.ti) terza piazza per Ruben Fernandez con 133 P.ti.

Prossimo appuntamento, in Repubblica Ceca, il prossimo weekend.

Si tornerà già in pista il prossimo weekend sul circuito di Loket in Repubblica Ceca; appuntamento al quale con alte probabilità dovrà rinunciare Jeffrey Herlings. Il verdetto definitivo lo si avrà comunque domani, quando l’olandese sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti medici.

Roberto Tommasini per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.