Undicesima puntata della nostra rubrica “Ad ognuno la sua…Esultanza!” Torniamo a parlare del campionato cadetto con Francesco Forte, attaccante del Venezia.

La biografia

Francesco Forte è nato a Roma il 1º maggio 1993.

La carriera

Ruolo: attaccante

Posizione: punta centrale

Piede: sinistro

Esordi

Inizia a giocare a calcio nella Nuova Tor Tre Teste, società del proprio quartiere nella periferia romana. Nel 2009 passa al Pisa, con cui colleziona una presenza. Nell’estate del 2011 lo acquista l’Inter, che lo inserisce nel proprio settore giovanile, con cui Forte si laurea campione d’Italia Primavera nel 2011-2012.

Inter

Nella stagione 2012-2013, con Andrea Stramaccioni allenatore, viene convocato varie volte in prima squadra, arrivando ad esordire con i nerazzurri il 17 aprile 2013, nella semifinale di ritorno di Coppa Italia persa per 2-3 contro la Roma, e anche ad esordire in Serie A, entrando in campo a quattro minuti dal termine della sfida della trentaquattresima giornata persa per 1-0 in casa del Palermo.

Per la stagione 2013-2014 viene ceduto in prestito, con diritto di riscatto da parte dell’Inter, al Pisa, facendo così ritorno in Toscana dopo due stagioni. Segna 3 reti in 22 presenze e viene mandato in prestito al Forlì, ma già nel gennaio 2015, dopo aver raccolto 16 presenze e segnato 2 reti, cambia di nuovo maglia, accasandosi alla Lucchese, dove riesce a segnare 10 reti in 18 presenze.

Le buone prestazioni fornite convincono l’Inter a riacquistarne la proprietà del cartellino, per poi girare nuovamente il giocatore in prestito alla Cremonese e poi al Teramo, in Lega Pro, per la stagione 2015-2016. La stagione seguente vede il giocatore tornare alla Lucchese e dimostrare ancora una volta ottime doti, con 15 reti segnate in 21 presenze nella prima parte dell’annata.

Nel gennaio 2017 va in prestito al Perugia, che lo fa esordire in Serie B. Il calciatore termina il campionato con 3 reti in 11 presenze. Passato in prestito allo Spezia, Forte riesce poi ad esprimersi su buoni livelli nel campionato cadetto, con 6 reti in 31 presenze.

In Belgio

Il 26 luglio 2018 viene acquistato a titolo definitivo dalla squadra belga del Waasland-Beveren. Con la squadra segna 6 gol in 28 presenze in campionato.

Juve Stabia

Il 2 settembre 2019, dopo aver iniziato la stagione con la squadra belga, torna in patria, ceduto in prestito alla Juve Stabia, in Serie B. Il 5 ottobre successivo segna la prima rete con le vespe nella partita vinta per 2-1 in trasferta contro il Trapani.

Venezia

Il 23 settembre 2020 firma un triennale con il Venezia. Il 20 ottobre segna il suo primo gol con i lagunari, realizzando il secondo gol del poker del Venezia al Pescara.

L’esultanza

Quando Forte segna, esulta con la mano aperta sulla testa mimando una pinna. Il soprannome Squalo è nato ai tempi della Primavera dell’Inter. “In Primavera con l’Inter c’era un telecronista che si divertiva a darci soprannomi – ha raccontato il giocatore – Gli ricordavo Negredo, che in quel periodo giocava col Manchester City. Mi chiamò The Shark. Quell’appellativo mi ha portato fortuna”.

Francesco Forte e la sua...Esultanza!
L’esultanza famosa di Francesco Forte
Francesco Forte e la sua...Esultanza!
Lo squalo di Francesco Forte

 

Tutte le puntate di “Ad ognuno la sua…Esultanza!”

 

Fonte: Wikipedia

Fonte: Il Napoli Online

Foto: Claudio Pasquazi (LivePhotoSport)

Condividi