A soli quindi giorni dal debutto di austriaco sulle piste di Soelden la FIS ufficializza il calendario della coppa del Mondo di sci.

Coppa del Mondo di sci: tutte le tappe italiane.

Anche il calendario della coppa del Mondo di sci ha subito forti modifiche per minimizzare la diffusione del coronavirus, la più importante, la cancellazione in toto degli eventi nord-americani. Tutta la kermesse si disputerà dunque in Europa.

Per quanto riguarda le tappe italiane della coppa del Mondo di sci, tutte sono state confermate; piccole modifiche nelle date per raggrupparle il più possibile a creare una macro-bolla anti CoVid.

Coppa del Mondo maschile.

La coppa del mondo maschile varcherà i confini nazionali come consuetudine nella seconda metà dicembre.

Sulla Saslong di Santa Cristina in Val Gardena si disputerà il giorno 18 il SuperG, seguito il giorno successivo dalla discesa libera.

Domenica 20 il circo bianco valicherà il Passo Gardena e si sposterà in Alta Badia, dove si disputerà sulla Gran Risa lo slalom gigante.

Vincent Kriechmayr – SuperG 2019 – Val Gardena (Foto: FIS)

Lo spettacolo, oltre che sulla pista lo si potrà ammirare anche in cielo, infatti tra le due manche sfreccerà la pattuglia acrobatica nazionale delle Frecce Tricolori.

La coppa del Mondo chiuderà la sua parentesi altoatesina con uno slalom speciale lunedì 21, che andrà a sostituire il consueto parallelo.

Tramontata, almeno per il momento, l’ipotesi che questo si possa disputare in notturna.

Vincent Kriechmayr – SuperG 2019 – Val Gardena (Foto: FIS)

Il motivo del mezzo passo indietro della FIS è legato al fatto che slalom speciale di Madonna di Campiglio, solitamente in programma per i primi giorni di gennaio, è stato invece anticipato al 22 dicembre.

Sicuramente questa è la scelta più discussa dell’intero cartellone maschile.

Il protocollo CoVid impone quanto più possibile la concentrazione degli eventi in macro-bolle nazionali, ma è anche vero che gli atleti si ritroveranno a disputare due slalom speciali, su due piste diverse a poco più di 24 ore di distanza l’uno dall’altro.

Non è però del tutto escluso che lo speciale sulla 3Tre di Campiglio possa slittare al mercoledì sera.

La parentesi italiana si chiuderà come da tradizione, sui ripidi pendii della Stelvio di Bormio, dove i velocisti disputeranno il 28 dicembre la discesa libera e il 29 il SuperG.

Dominik Paris - SuperG 2019 - Val Gardena
Dominik Paris – SuperG 2019 – Val Gardena (Foto: Roberto Tommasini)
Coppa del Mondo femminile.

Le atlete disputeranno in Italia solo una gara: si tratterà dello slalom gigante in programma sull’Erta di Plan de Corones il 26 gennaio.

Confermati i campionati mondiali di Cortina d’Ampezzo.

Nella conference-call della settimana scorsa, la FIS ha confermato il regolare svolgimento dei mondiali di Cortina che si disputeranno dal 8 al 21 febbraio (seguirà approfondimento).

Purtroppo appare fortemente probabile che i colorati e festosi parterre della coppa del Mondo a cui eravamo abituati rimarranno, almeno inizialmente vuoti.

Ma l’ultima parola spetta sempre al CoVid.

Purtroppo anche lo sci si trova a fare i conti con la pandemia che ha stravolto la nostra quotidianità.

Il cartellone potrebbe vedere defezioni di atleti e nazioni in base alle regole imposte per la quarantena dai singoli paesi ospitanti.

Per questo è stato decretato che saranno valide per la coppa del Mondo solamente quelle gare in cui saranno iscritte almeno 7 nazionali delle prime 10 in classifica.

Da tener presente che l’iscrizione dovrà essere effettuata 5 settimane prima dell’evento. Una distanza temporale enorme in tempo di coronavirus.

Il recente passato ci ha insegnato infatti che la situazione sanitaria di una nazione può cambiare in pochissimo tempo.

 

Condividi