“Ormoni”, il nuovo singolo di Mercvrio

“Ormoni” è il nuovo singolo dell’artista Mercvrio, disponibile su tutte le piattaforme digitali. Davide Attili, in questo caso specifico, si presta come portavoce di emozioni, di vicissitudini personali in cui ognuno di noi potrebbe ritrovarsi. La voce di Mercvrio dipinge ricordi, come quelli che riguardano un primo amore, a cui spesso si aggiunge rammarico per un’età che non tornerà più, annessa anche ad una passata spensieratezza caratterizzata dall’infanzia, dall’adolescenza.

"Ormoni" Mercvrio

La cover di “Ormoni”

«Stavo meglio da bambino, alle scuole elementari; se adesso è tutto un po’ un casino, è solo colpa degli ormoni», canta Mercvrio, evidenziando quanto, da bambini, tutto appaia più chiaro; più semplice, privo di secondi fini e quanto il bene e l’amore scaturiscano in e da noi in maniera totalmente naturale, incontrollata, un controllo che invece, crescendo, tendiamo ad assumere sempre in maniera maggiore, su noi stessi, sulle nostre emozioni ed a volte, persino su chi ci circonda.

Con il passare degli anni i sentimenti lasciano il passo all’indifferenza, un’indifferenza che edifichiamo come barriera, come scudo per ripararci dal dolore, ma che a lungo andare ci logora, impedendoci di tornare a quella meravigliosa leggerezza, spontaneità e semplicità tipica dei bambini e dei primi amori.

"Ormoni" Mercvrio

Mercvrio, autore del singolo “Ormoni”

“Ormoni” nasce da questo, dal desiderio dell’artista di raccontare la doppia faccia dei ricordi d’infanzia. Da una parte, l’emozione che rievocano in noi, dall’altra; la malinconia mista all’amarezza, quell’amarezza di chi è cresciuto e, facendo i conti con se stesso; ha preso consapevolezza di quanto maturare significhi spesso – e sotto tanti punti di vista – ergere dei muri che ci separano dalla nostra parte più autentica e primordiale; quella parte che non è mossa dall’ottenimento di qualcosa in cambio, ma dal puro e semplice bisogno di amare.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More