Non arrenderti mai, è il grido di aiuto di Sofia Cresti

“Non arrenderti mai”, è il grido di aiuto di Sofia Cresti, un’inno a tutte le donne! Sofia è una donna forte, che ha saputo rialzarsi e fare tesoro del dolore che ha vissuto, inaspettatamente.

Non arrenderti mai Sofia Cresti

La cover di “Non arrenderti mai” il nuovo brano di Sofia Cresti.

Sofia, cantautrice e musicista toscana, tocca le corde dell’anima con questo pezzo intimo e forte, al tempo stesso. Non disdegna di mostrare le sue fragilità, prestando la voce a tutte quelle donne che come lei, hanno lottato contro l’ignoto, contro una depressione a tratti inevitabile.

La sua musica, il suo testo, sono pregni di fiducia incoraggianti, vogliosi di vita, di una ritrovata armonia con l’esterno, con la propria persona, in particolar modo.

La sua vena pop, energica, grida vendetta, grida voglia di vita, in una ritrovata, felice, serenità. Una storia vera, capace di mostrare quanto possa essere fondamentale riappropriarsi del proprio essere. Lo dimostra la foto che accompagna il brano, in cui tiene per mano suo figlio, lasciandosi ogni male alle spalle.

Queste le parole della stessa artista: “Io e Ascanio rimanemmo soli e toccai il fondo: a quel punto, l’amore immenso e il senso di responsabilità per lui mi costrinsero a rialzarmi. A mio figlio devo questa nuova vita, la voglia di tornare a fare musica e il coraggio di raccontarmi”.

Ad accompagnare la canzone, tra l’altro, vi è anche un bellissimo video, un mostrarsi di luoghi magici, incantevoli, della bellissima Toscana, la terra che ha regalato i natali alla stessa Sofia.

Riviviamo quel momento, ancora una volta, attraverso le parole di Sofia: “Nel girare il video di Non Arrenderti Mai, mi sono sentita liberata da pesi che, invisibili, mi impedivano di andare avanti. Oggi “ballo” a piedi nudi con il mio bambino, guardando fiduciosa al futuro, nella speranza che questo messaggio possa dare voce alle tante donne che nel momento più bello della loro vita, sono vittime di quella depressione, di cui si parla ancora poco e che mai deve essere motivo di vergogna impedendoci di chiedere aiuto”.

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More