Terza serata del 72° Festival di Sanremo

Il 72° Festival di Sanremo, per la terza sera di fila, riprende la sua corsa, sempre guidato dal buon Amadeus, con Giusy Ferreri in apertura e la sua “Miele”, seguita da Highsnob e Hu e la loro “Abbi cura di te”, Fabrizio Moro con “Sei tu” e Aka 7even con “Perfetta così”. A salire sul palco, successivamente, Drusilla Foer, degna compagna del conduttore, per questa serata in cui ad esibirsi saranno tutti i venticinque cantanti in gara. La kermesse canora riprende con Massimo Ranieri e la sua “Lettera di là dal mare”, sarà poi la volta di Dargen D’Amico con “Dove si balla” e di Irama con la dolcissima, “Ovunque sarai”.

A fungere da primo ospite, Cesare Cremonini, che ci allieta con un mix dei suoi successi e calca quel palco per la prima volta, dal momento in cui non vi ha mai gareggiato. Uno spettacolo per l’intero teatro Ariston. La gara riprende con un duo inedito, Ditonellapiaga e Donatella Rettore e la loro “Chimica”, a seguire Michele Bravi con la sua “Inverno dei fiori” e un suo personale, sentito, elogio dovuto alla presenza di Drusilla Foer sul palco di Sanremo. Sarà poi la volta di Rkomi con “Insuperabile” e di Mahmood e Blanco con “Brividi”. Torna a farsi sentire, sul palco del Teatro Ariston, la grinta di Gianni Morandi con la sua, “Apri tutte le porte”, scritta da Jovanotti.

Stacco pubblicitario e la serata riprende con un nuovo intervento di Cesare Cremonini che ci presenta la sua nuova canzone, “La ragazza del futuro”, per poi deliziare il pubblico con la sua storica “50 special”. Un ritorno al passato, nei ricordi più vivi e veri. La kermesse riprende con Tananai e la sua “Sesso occasionale” ed è poi la volta di Elisa con la bellissima, “O forse sei tu”. A spezzare la gara, il monologo di Roberto Saviano. A deliziarci, dalla nave su cui sono Orietta Berti e Rovazzi, la cantante Gaia, che ha gareggiato al 71° Festival.

Quindicesima canzone in gara, La Rappresentante di Lista con “Ciao ciao” ed è di nuovo in scena Drusilla Foer, per poi tornare in scena la magica, Iva Zanicchi con l’incantevole, “Voglio amarti”. Diciassettesimo, Achille Lauro con “Domenica” ed è poi la volta dell’attrice Anna Valle, attesa al Festival per parlare della nuova fiction di cui è protagonista, “Lea un nuovo giorno”. Sarà proprio lei, pochi istanti dopo, a presentare sul palco il diciottesimo cantante, Matteo Romano con “Virale”. Diciannovesima in scaletta, Ana Mena con “Duecentomila ore” e tocca poi al giovane Sangiovanni con “Farfalle”. Sul palco la carabiniera Martina Pigliapoco. Emma, ventunesima in gara, viene presentata proprio da Martina Pigliapoco, con “Ogni volta è così”. Yuman canta, “Ora e qui”, Le Vibrazioni, “Tantissimo” per poi concludere con Giovanni Truppi, “Tuo padre, mia madre, Lucia” e infine Noemi, elegantissima come sempre, con la sua “Ti amo non lo so dire”.

A conclusione della serata, un bellissimo monologo di Drusilla Foer.

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

 

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More