“Bom Bom” per De Marinis e la Little Tony Family

“Bom Bom” è il singolo che vede nascere la collaborazione tra il cantante Davide De Marinis e la Little Tony Family.

Un brano realizzato affinché il divertimento in spiaggia, questa estate, sia assicurato.

“Bom Bom”, che in portoghese vuol dire, “Bene”, prende spunto da un’idea di Davide De Marinis, definito il Peter Pan del cantautorato italiano. Il video, caratterizzato da una grafica particolare, porterà “i protagonisti” a raggiungere un agognato momento di libertà. De Marinis e la Little Tony Family, a bordo di una Cadillac, felici dell’avanzare dell’estate.

“Bom Bom”, il brano che vede protagonisti De Marinis e la Little Tony Family, ci parla d’estate, di un ritmo incalzante, davvero travolgente, capace di farci ballare, su di una spiaggia. Un brano coinvolgente, capace di farci urlare a squarciagola, perché è necessario, oggi, pensare al bene, all’allegria. Il singolo è stato scritto da Davide De Marinis insieme ad Angelo Petruccetti, registrato e mixato da Valerio Gaffurini, edizioni Caramella Blues- Starpoint- Klasse Uno- Keep Hold, etichetta Starpoint-Caramella Blues.

Queste le parole di Davide De Marinis a riguardo:

“La canzone è nata una mattina, nei primi giorni di giugno, dello scorso anno. Mi sono trovato in testa questa melodia e delle “strane” parole. Come sempre ho seguito l’istinto, ho preso la chitarra ed ho lasciato che venisse fuori quello che mi ronzava in testa. Ho subito pensato che potesse essere perfetta per la Little Tony Family, Angelo e Cristiana, con i quali avevo già collaborato con Wow. Non appena l’abbiamo condivisa, si è accesa la scintilla, perché il brano aveva proprio il sapore del rock anni ‘50/’60. Un grande lavoro di squadra e amicizia, portato avanti con cura e dedizione, alla ricerca di suoni e arrangiamenti fino a quel riff di chitarra che caratterizza tutta la canzone.

Il titolo Bom Bom, che per me all’inizio era solo un suono, ho scoperto che in portoghese significa “bene”, dando forma al mio pensiero ingarbugliato. Nel brano ripetiamo shaker e in chiave ironica ed allegra, vorremmo shakerare allegria, qualcosa che faccia stare bene. È una canzone che sembra un grande ritornello, cantabile in tutte le sue parti dove siamo uniti, ma dove ognuno di noi ha il suo spazio, a significare come si possa mantenere la propria individualità pur sentendosi parte di un gruppo. Nato in italiano è diventato poi un inglese maccheronico: un omaggio al grande Little Tony, per una scelta di cuore e di gruppo”.

Queste, invece, le parole di Angelo Petruccetti e Cristina Ciacci (Little Tony Family):

“Il comune denominatore è proprio la passione per questi ritmi e la voglia di fare musica divertendo e divertendoci. La voglia e la naturalezza con cui lavoriamo insieme, è la nostra “arma” e a questo brano, abbiamo voluto lavorarci senza fretta, proprio per il gusto di fare qualcosa che ci rendesse felici. Bom Bom ha lo stesso fascino e la spensieratezza che avevano i brani negli anni ’60. Con Cristiana, c’è un rapporto consolidato di fratellanza, nato proprio nel trentennio che mi ha visto collaborare con suo padre, come pianista ed arrangiatore e oggi insieme, grazie alla fiducia reciproca e l’affetto per Little Tony, ricreiamo la magia della sua musica, fedeli alla promessa fattagli. La Little Tony Family – aggiunge Cristiana – è nata per volere di mio padre, una bella responsabilità ma una sfida bellissima. Non siamo una cover band; la nostra è una sorta di eredità artistica che portiamo avanti con amore e l’emozione di sempre”.

La biografia di Davide De Marinis.

Davide De Marinis è il cantante di “Troppo bella”, che ebbe un successo enorme quando fu pubblicata. Un cantautore che ha sempre coltivato il suo amore per la musica partecipando, nel 2000, al Festival di Sanremo. “Chiedi quello che vuoi” fu il singolo che lo portò ad avere i primi consensi, per poi vivere un periodo di oblio. A riportarlo sulla cresta dell’onda, il programma “Ora o mai più”, condotto da Amadeus. Davide, ancora oggi, continua a regalarci pezzi freschi, allegri, tutti da ballare, come “Bom Bom”.

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More