Sono passati ben 24 anni da quel 21 ottobre 1996. Anno in cui, del tutto inconsapevoli, spalancavamo le nostre porte a quella che, dopo 24 anni, è ancor oggi la soap opera italiana più longeva, ma soprattutto la più amata di sempre;  Un Posto al Sole.

Entrò nel nostro comune vissuto quasi in punta di piedi, regalandoci una familiarità nostrana, e con le sue storie sempre legate a confini attuali, ci tiene ancora oggi, in questo strambo anno 2020, ancorati ad una suspense rituale ad ogni fine episodio.

La sottoscritta, 24 anni fa, aveva da poco compiuto dieci anni e da allora non ha mai mollato la presa sul quel telecomando che la riportava alle ore 18.30. Dopo diversi cambi di orario, ora Un Posto al Sole viene trasmessa alle 20:40.

Un Posto al Sole: la soap che non ha mai sbagliato un colpo

Il cast di “Un Posto al Sole”

RaiTre, da sempre la casa della soap tutta Italiana.

E’ bello poter pensare che si possa crescere con un prodotto genuino, italiano, ricco di storia, intriso tra i vicoli di Napoli e le sue bellezze, la sua tramandata allegria.

Chi come me è cresciuto con questo vincente real drama non può che avere ricordo dei magnifici luoghi che l’hanno caratterizzata, da Villa Lauro all’attuale Palazzo Solimene, situati sulla collina di Posillipo. Location ormai note per essere il tanto ricercato, specie da turisti esterni alla città partenopea, “Palazzo Palladini”. Come non avere memoria della Contessa Palladini, intepretata da Ida Di Benedetto, delle situazioni legate alla sua famiglia. Indimenticabile anche il travagliato amore tra Franco/Peppe Zarbo e Angela/Claudia Ruffo; La sete di giustizia del giornalista Saviani/Alberto Rossi da sempre sul pezzo per amore della verità; L’allegria di Raffaele che è fulcro e anima del palazzo insieme alla sua compagna, Ornella Bruni/Marina Giulia Cavalli.

Non ultimo il ritrovo di tutti, il punto fermo di coloro che vivono le trame principali, il “Caffè Vulcano”, gestito dall’amabile Silvia/Luisa Amatucci. Storie di violenza, combattute nel punto d’ascolto “Rita Giordano” gestito e messo in piedi dalla sorella Giulia/Marina Tagliaferri, storie di camorra, razzismo e molto altro.

E poi, in ogni storia che si rispetti, ci sono i cattivi, da Sonia Campo/Paola Rinaldi a quelli di oggi; Roberto Ferri/Riccardo Polizzy Carbonelli e il suo alter ego al femminile, Marina Giordano/Nina Soldano. Un passato, quello di Un Posto al Sole, ricco anche di molte guest; Ne citiamo solo alcune Peppino di Capri, Ivo Garrani, Valeria Valeri, Carlo Croccolo, Massimiliano Rosolino, Barbara Bouchet.

Un Posto al Sole è la soap che non ha mai sbagliato un colpo; Anche durante il lockdown, quando si è reinventata pur di poter essere ancora una volta accanto ai propri affezionati. E’ difatti presente sulla piattaforma RaiPlay, per chi ancora volesse riviverli, quelli che furono gli appuntamenti con “Un pò sto a casa”.

Gli stessi attori hanno fatto capolino negli smartphone altrui per poter dare a proprio modo conforto a tutti, un conforto che sarà stato di certo reciproco.

Un Posto al Sole è la soap dai grandi numeri che in 24 anni non ha mai sbagliato un colpo.

La soap che ho avuto il piacere di incontrare e a cui auguro ancora, come diceva una canzone riproposta dalla Bedeschi qualche anno fa durante lo Speciale delle 1000 puntate, “mille giorni di te e di me” e oltre.

Erano le 18.26 del 21 ottobre del 1996, quando partì la sigla .. Quel giorno ci innamorammo tutti di quella soap, di quei colori, di quella città !! Lo ricordo ancora.

Un personale saluto all’intero cast e a chi è dietro le quinte e con tutti i mezzi e la passione possibile manda avanti questo fantastico prodotto italiano.

Il sito ufficiale: http://www.rai.it/programmi/unpostoalsole/

Condividi