Serie A: l’Atalanta si rialza in laguna, 3-1 al Venezia

Serie A: l’Atalanta si rialza in laguna nel segno di Pasalic, Zapata e Muriel, 3-1 al Venezia sempre più in crisi

 

Primo tempo:

4 minuti sul cronometro, prima palla gol della partita per l’Atalanta. Ribaltamento di fronte: recupero palla di Ceccaroni che serve sulla fascia Aramu, il 10 con il mancino la mette al centro dove arriva Henry di testa che insacca alle spalle di Musso. Dopo un controllo del VAR il gol viene però annullato per fuorigioco dello stesso francese. 12esimo minuto, punizione per l’Atalanta da buona posizione: con il destro va Muriel ma la palla dopo una carambola esce sul fondo. Altra buona azione dei bergamaschi un minuto dopo, dalla fascia sinistra Zapata serve Muriel che con il mancino calcia di poco a lato. I neroazzurri sembrano essersi scossi dopo il pericolo accorso e prendono in mano il pallino del gioco. Occasionissima per gli uomini di Gasperini al minuto 22: Hateboer riceve palla in area di rigore, con il destro calcia a botta sicura ma Ceccaroni si immola per la causa e la palla, dopo aver sbattuto sulla traversa, viene deviata in angolo. Al 27esimo i lagunari escono bene palla al piede con Okereke che serve filtrante Henry, il transalpino scarica per Aramu che con il sinistro calcia male. Il tempo passa e nessuna delle due squadre riesce ad imporsi sull’altra: buon giro palla da parte di entrambe le formazioni ma le occasioni dal gol scarseggiano. Cambia il risultato al minuto 44, i bergamaschi passano in vantaggio con Pasalic: Muriel entra in area di rigore, prova a mettere palla al centro ma c’è una leggera deviazione di Ampadu; il pallone termina poi sulla traversa e successivamente sui piedi dell’88 neroazzuro che deve solo insaccare in rete. Il primo tempo termina 0-1

Mario Pasalic (Atalanta) esulta per il gol del 0-1

 

Secondo tempo:

L’avvio della ripresa inizia come è terminata la prima frazione di gioco: gol dell’Atalanta e punteggio sullo 0-2: Muriel avanza sulla sinistra, uno contro uno con Mateju che scivola, il sudamericano la mette al centro rasoterra per Zapata che segna facile facile. Il Venezia prova a reagire, spinge di più e crea azioni pericolose ma non riesce a tirare verso la porta difesa da Musso. Atalanta vicina al 3-0 con Muriel: il 9 riceve palla da Pasalic, va a botta sicura di sinistro ma la palla si stampa sul palo, in ribattuta copre bene la difesa arancioneroverde. Al 63esimo, il colombiano riesce a segnare: è lui ad iniziare l’azione servendo sulla fascia Zappacosta, di prima intenzione il 77 mette al centro dove arriva Muriel di testa e mette il pallone alle spalle di Maenpaa. Venezia sfortunato al minuto 68: cross di Aramu per Henry che di testa prende il palo e non riesce ad accorciare le distanze. 10 minuti al termine dell’incontro e i lagunari accorciano le distanze: Bah serve filtrante Crnigoj che con il destro riesce a segnare e a dare qualche piccola speranza ai suoi. La rimonta non si completa e la partita finisce 1-3

Domen Crnigoj (Venezia) esulta per il gol del 1-3

 

VENEZIA – ATALANTA 1-3

 

VENEZIA (4-3-3): Maenpaa; Mateju, Svoboda, Ceccaroni, Ullman; Busio, Ampadu, Cuisance; Aramu, Henry, Okereke. A disposizione: Bertinato, Lazar, Tessmann, Nsame, Sigurdsson, Fiordilino, Johnsen, Caldara, Crnigoj, Peretz, Bah. Allenatore: Paolo Zanetti.

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Scalvini, Djimsiti

, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Zappacosta; Pasalic; Muriel, Zapata. A disposizione: Sassi, Sportiello, Koopmeiners, Boga, Mihaila, Demiral, Pessina, Oliveri, Cittadini, Miranchuk, Cissè. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Arbitro: Fourneau

Assistenti: Longo e Bercigli

Quarto uomo: Marchetti

VAR/AVAR: Di Paolo e De Meo

 

Reti: 44′ Pasalic (A), 47′ Zapata (A), 63′ Muriel (A), 80′ Crnigoj (V)

 

Ammoniti: Scalvini, Zapata, Djimsiti

 

Note: Spettatori 6132, angoli 0 e 7, recupero 2/4

 

Nicola Pitton per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More