Prenderà il via il 15 gennaio nel Golfo di Hauraki la Prada Cup di vela; il team vincitore sfiderà il defender Emirates Team New Zealand per la conquista della 36ma America’s Cup.

15 gennaio Prada Cup

L’imbarcazioni di Prada – Luna Rossa impegnata nella seconda giornata della Prada America’s Cup World Series (Credits: © COR 36 | Studio Borlenghi)

L’attesa sta per finire, dopo oltre tre anni, dal 15 gennaio prenderà il via la Prada Cup e si farà davvero sul serio… I punti; le vittorie, e le sconfitte inizieranno a pesare come macigni per i tre challengers. L’obiettivo è uno solo: arrivare a sfidare i defender dell’Emirates Team New Zealand nella 36ma America’s Cup.

17 saranno le giornate di regata della Prada Cup; un round Robin multiplo dove i tre challengers Luna Rossa – Prada Pirelli, American Magic – New York Yacth Club, INEOS Team UK si sfideranno per quattro volte. Il team che avrà totalizzato in assoluto più punti passerà direttamente alla finalissima della Prada Cup, mentre l’altra finalista sarà decretata dopo una sfida alla meglio delle sette regate in programma dal 29 gennaio al 2 febbraio.

15 gennaio Prada Cup

Il programma della Prada Cup (Credits: 36th America’s Cup)

La finale della Prada Cup si disputerà invece alla meglio delle tredici regate, la prima imbarcazione che arriverà a vincere sette regate entrerà nella storia della vela e sfiderà i defenders di Emirates Team New Zealand per la vittoria della 36ma America’s Cup; il più antico trofeo del Mondo.

Il fuoco si è già acceso ad inizio dicembre in occasione della Prada America’s Cup World Series che ha infiammato il numeroso pubblico presente a terra e sulle imbarcazioni presenti nel golfo di Hauraki. Si, perché in Nuova Zelanda grazie ad una rigorosissima politica di controllo degli ingressi, il CoVid non fa paura come nel resto del Mondo. Un’isola, in tutti i sensi felice.

Per gli appassionati italiani si prospettano una moltitudini di notti in bianco; la finestra di gara prevista per il round Robin è tra le 15 e le 18 ore locali, ovvero tra le 03 e le 05 ora Italiana. Andrà un pò meglio per la finale della Prada Cup, quando le regate potranno prendere il via tra le 04 e le 06 Italiane.

Il team American Magic – New York Yacth Club durante la seconda giornata della Prada America’s Cup World Series (Credits: © COR 36 | Studio Borlenghi)

Il campo di gara sarà caratterizzato da una partenza in sopravento; avrà una lunghezza compresa tra le 1.1 e le 2,2 miglia nautiche. Le condizioni di regata saranno giudicate idonee qualora si registri un vento tra i 6.5 ed i 21 nodi per il round Robin mentre per la finale il limite massimo sarà esteso ai 23 nodi.

Sei saranno i campi di gara da cui potranno salpare gli equipaggi in gara (vedi infografica); questo sarà deciso di volta in volta dal comitato di regata. Su www.americascup.com troverete tutti gli aggiornamenti in tempo reale relativamente alle scelte intraprese dal comitato.

I sei campi di regata all’interno del Golfo di Hauraki (Credits: 36th America’s Cup)

Roberto Tommasini per LiveMedia24

Condividi