La guerra Russia-Ucraina e i nostri amici a 4 zampe

Il 24 febbraio l'Europa si è svegliata travolta dal vento di guerra. In mezzo a quelle terribili immagini però ho notato ciò che difficilmente si era vista in passato

Il 24 febbraio 2022 mi sono svegliata con una di quelle notizie che pensavo non avrei mai sentito nella mia vita: l’Europa si è trovata nuovamente al centro di un conflitto bellico. L’invasione della Russia all’Ucraina ha riportato il suono delle sirene nel vecchio continente.

Cominciano a vedersi in tv immagini che pensavo di vedere soltanto sui libri di storia, nei film, documentari, o nei racconti sbiaditi dei nonni. Bombe, missili, carri armati, sangue e paura: non dovrebbero esistere queste immagini.

In mezzo a quelle terribili immagini però ho notato ciò che difficilmente si è visto in passato: tutti avevano una valigetta o uno zaino e anche i loro amici a 4 zampe. In braccio, dentro le gabbiette o zainetti. Spaventati ma con la loro famiglia.

La famiglia non si divide mai, anche in situazioni difficili. La famiglia è il posto dove nessuno viene abbandonato o dimenticato soprattutto in momenti drammatici.

Queste immagini sono meravigliose nel loro immenso dolore.

LAV ha chiesto al ministro Speranza di far entrare nel nostro paese tutti i cani e gatti dei rifugiati sprovvisti di passaporto e speriamo che tutti i paesi che ospiteranno i rifugiati seguano questa scelta.

Nel frattempo ci sono molte associazioni che stanno salvando gli animali all’interno dei rifugi locali in tutta l’Ucraina e nello zoo di Kiev.

Un nostro connazionale Andrea Cisternino, ex fotografo di moda, si è trasferito anni fa in Ucraina per combattere i “dog hunter” ossia cacciatori specializzati nella cattura e uccisione di cani randagi.

Lui assieme alla moglie ha aperto un rifugio a 45 km da Kiev dove ha salvato migliaia di animali. Anche in questo momento sotto le bombe e ai colpi dell’artiglieria pensate, continua il suo progetto e a proteggere gli ospiti del suo rifugio.

Speriamo che tutto ciò diventi a breve solo un terribile ricordo.

La guerra tra Russia e Ucraina non dividerà le famiglie dai loro amici a 4 zampe.

Elisa Sofritti per LiveMedia24


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More