Due pass per Tokyo nel torneo preolimpico di Trieste

0 71

La preparazione del Setterosa in vista del torneo preolimpico di Trieste si fa sempre più intensa. Proseguono gli allenamenti al Centro Federale di Ostia. Dopo una breve pausa per il Capodanno, le Azzurre riprenderanno la preparazione per il torneo. Nello staff tecnico del CT Zizza troviamo gli assistenti De Paoli e Manzetti, il preparatore atletico Cotini, mentre per lo staff medico ci sarà il dott. Catananti e la fisioterapista Tozzetti.

Foto: Luigi Mariani/LivePhotoSport

L’unico obiettivo sarà quello di staccare uno dei due biglietti per il torneo olimpico di Tokyo. Le Azzurre sperano di unirsi alle già qualificate Spagna, USA, Canada, Russia, Cina, Sudafrica, Australia e Giappone. A detta di molti, quattro sono le nazionali che a Trieste si contenderanno i due pass olimpici: Italia, Olanda, Grecia ed Ungheria. Il Setterosa è inserito nello stesso girone delle olandesi assieme a Francia e Slovacchia. Queste due ultime nazionali non dovrebbero creare grosse difficoltà alle nostre ragazze. Nell’altro girone, oltre alle favorite Grecia ed Ungheria, troviamo Israele e Kazakistan.

Torneo preolimpico Trieste

Foto: Simona Scarano/LivePhotoSport

Gli scontri clou saranno quelli delle semifinali del 23 gennaio. Da qui usciranno le due formazioni vincenti che staccheranno i pass olimpici. La giornata successiva vedrà disputarsi le quattro finali per la classifica conclusiva del torneo.

Al torneo di Trieste le Azzurre del CT Zizza ci arrivano con un’altra importante novità, Silva Avegno è la nuova capitana del Setterosa. L’Avegno subentra ad Elisa Queirolo. La nomina della nuova capitana, in un primo momento ha destato qualche perplessità nel mondo della pallanuoto. I 23 anni dell’Avegno giocano a suo favore anche in prospettiva del dopo Tokyo. Le sue qualità di atleta le conosciamo tutti.

Torneo preolimpico Trieste

Foto: Giancarlo Dalla Riva/LivePhotoSport

Il Rapallo l’ha fatta esordire in A1, l’attuale squadra della SIS Roma, l’ha confermata ai massimi livelli. Chi la conosce, la definisce una vera professionista, sempre pronta a mettersi in gioco ma anche un esempio per le compagne.

Il 19 gennaio inizierà questo importante torneo. Il Setterosa sa che non potrà sbagliare, si gioca un’intera stagione. La pressione è altissima e la preparazione mentale sarà, in alcuni casi, anche più importante di quella fisica. Le Azzurre sono un gruppo molto forte, composto da giocatrici che non mollano mai; le possibilità per un pass olimpico ci sono tutte.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Privacy Preference Center