Tornano i Flexus con “E allora tu”

La band emiliana dei Flexus torna con il nuovo singolo “E allora tu” disponibile su tutte le piattaforme di digital music ma anche nei tradizionali supporti fisici.

Tornano gli emiliani Flexus con il loro nuovo singolo, “E allora tu”; distribuito su tutte le piattaforme digitali ed anche in formato fisico. Un singolo caratterizzato da trombe, da forti colpi di tuba e bombardino, realizzati dalla Banda Bignardi di Monzuno. Sonorità nuove, che portano il gruppo a scoprire qualcosa di inesplorato, per questo nuovo lavoro che è parte dell’album, “Le Orchestre Non Suonano Più”.

Il videoclip che accompagna l’uscita si muove su una suggestiva atmosfera felliniana, girato su uno scuolabus in viaggio tra i colli bolognesi di Monzuno e Borgo Colle, Ameno di Sasso Marconi; in un contesto giocoso, quasi fiabesco, allegro e variopinto. Luoghi particolari, densi di significato, scelti dall’intero gruppo.

Un anno di lavoro, quello che ha caratterizzato l’uscita del singolo, costellato da collaborazioni di vario genere. Queste le parole dei Flexus: «È un modo originale per raccontare quel periodo carico di emozioni e aspettative che ogni genitore ha vissuto prima di poter abbracciare per la prima volta il proprio/a figlio/a. La vita prima della vita, una boccata d’aria fresca».

I Flexus hanno vita nel 2001 e sono: Gianluca Magnani (voce, chitarra), Daniele Brignone (basso) ed Enrico Sartori (batteria); una band emiliana con all’attivo sette album e centinaia di concerti in Italia e all’estero. Vantano, tra l’altro, numerose e importanti collaborazioni con artisti del panorama nazionale, sia in ambito musicale che teatrale. Le loro sonorità si rifanno alla nuova scuola d’autore con sfumature pop, rock e folk, toccando spesso temi sociali e culturali.

 

Lo scorso settembre, hanno pubblicato il loro ultimo album, “Le orchestre non suonano più”, accompagnato dai singoli, “Tu dov’eri”, “Dieci piccoli accorgimenti”, “È tutta colpa dell’amore” e, appunto, “E allora tu”. Ve ne consigliamo l’ascolto, accuratamente.

 

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More