“L’estate su di noi” di Anna Capasso

Incontriamo una giovane artista, Anna Capasso, che ci parla del suo ultimo singolo, “L’estate su di noi”. Una canzone che parla di una importante ripartenza, di una pagina non prevista che avrebbe fatto parte delle nostre vite.

Una ripresa post pandemia, quella di cui Anna Capasso ci parla nella sua canzone. Un qualcosa di liberatorio, per l’artista, un ritorno alla tanto agognata normalità, ne “L’estate su di noi”.

Ringraziamo Anna Capasso della disponibilità e vi lasciamo a questa intervista, a quelli che saranno i suoi progetti futuri.

Ben trovata su LiveMedia24, Anna, come procede il tuo vissuto? 

Sto davvero bene, grazie. Sono felice dell’uscita di questo singolo, di questo periodo promozionale.

Come ha preso vita questo tuo ultimo singolo, “L’estate su di noi”? 

Ha preso vita da una situazione pandemica che ha colpito tutti improvvisamente, così come la guerra che vi è oggi in atto. Era tanta la voglia di tornare a fare cose, a rivivere una normalità che ci era mancata. “L’estate su di noi”, appunto, parla proprio di questo, di quel “momento” vissuto, della voglia di riprenderci tutto ciò che ci “apparteneva”. Ho voluto usare il mezzo a me più caro, la musica, giocando con essa.

Quali consapevolezze ha apportato, appunto, al tuo vissuto la pandemia da Covid-19? 

Prendo la vita con leggerezza, diversamente da prima, senza aspettarmi nulla. Godo di ogni momento, di ogni secondo, senza fretta alcuna. Nel brano parlo proprio di questo, di una fantomatica favola che speravamo potesse avere presto fine affinché rivivessimo il presente, nel vero senso della parola.

Il video de “L’estate su di noi” è stato realizzato tra Napoli e Sorrento con ben due guest d’eccezione, Gino Sorbillo e Gianluca Di Gennaro. Cosa puoi dirci a riguardo? 

Vorrei analizzare soprattutto la semplicità di questo video, la passione con cui tutti noi vi abbiamo lavorato e preso parte. Semplice e, al contempo, difficile anche da realizzare, nella natura più profonda. Elementi, come il sole e il mare, che ci sono mancati durante quel periodo. Ecco il perché della location dei bagni regina Giovanna. La semplicità regna in quei luoghi, così come il centro storico, in cui Sorbillo fa da “padrone”, con la sua amata pizza. Gino è un caro amico, una persona che in quel periodo ha vissuto un momento critico, in quanto commerciante, e non potevo che renderlo partecipe insieme a me. Con Gianluca Di Gennaro, invece, vi è sempre stata grande stima ed abbiamo anche studiato insieme, in passato. L’idea di realizzare un video era una promessa, più che altro, dopo l’esperienza comune in un precedente film.

Come ha avuto vita questa tua passione per il canto?  

Da piccola, dinanzi ad uno specchio. I miei miti erano Madonna ed Aretha Franklin. Nel 2019, poi, ho iniziato un percorso nuovo per un lavoro, un primo album, che uscirà a breve. Ho sempre voluto portare, nella mia musica, messaggi che potessero giungere ai giovani. Un qualcosa di semplice ma, al contempo, diretto.

Quali artisti hanno guidato il tuo percorso artistico?

Ascolto, da sempre, tantissima musica ed ammiro molti artisti. La Pausini, Giorgia, Anastacia, sono solo alcuni dei nomi che sento di citare. Ho creato il mio futuro da sola e, proprio per questo motivo, so bene quanto impegno ci sia in ogni lavoro realizzato.

Puoi anticiparci qualcosa circa il tuo futuro lavoro discografico? 

Si tratterà di un album allegro, autobiografico. Non posso anticiparvi altro ma vi terrò aggiornati.

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More