Lino Guanciale a teatro con “Non svegliate lo spettatore”

Torna in scena, il prossimo 4 aprile, Lino Guanciale con, “Non svegliate lo spettatore”.

Sarà il Gran Teatro Morato di Brescia, il prossimo mese, ad accogliere il ritorno in teatro di Lino Guanciale, reduce dal successo della fiction “Noi”, remake della serie americana, “This is us”.

“Noi”, ancora in programmazione, è solo l’ennesima serie a cui ha preso parte il bravo Lino Guanciale. L’attore, da anni, non sbaglia un colpo. Sempre sulla cresta dell’onda, sempre in prima linea. Il prossimo 4 di aprile, come preannunciavamo, avrete modo di vederlo nello spettacolo teatrale, “Non svegliate lo spettatore”, accompagnato dal maestro Davide Cavuti, alle ore 21.00. Un omaggio, lo spettacolo in sé, alla vita ed alle opere di Ennio Flaiano, scrittore e sceneggiatore di note pellicole messe poi in scena dal grande Federico Fellini. Capolavori del nostro cinema, quali: “I Vitelloni”, “La strada”, “Le notti di Cabiria”, “La dolce vita”, “8 ½ ” e molto altro. Un vero e proprio viaggio, quello che compirà lo spettatore, nel vasto mondo della letteratura, del cinema e del teatro.

Queste le parole del maestro Davide Cavuti, regista e compositore:

«Attraverso aneddoti, lettere, racconti, i personaggi prendono forma diventando maschere senza tempo. I quadri proposti riverberano di senso etico, sociale e storico. Il viaggio con Flaiano (e il suo taccuino) è un prezioso insegnamento per affrontare le nuove sfide dell’esistenza. Il rapporto tra il cinema, il teatro, la letteratura e la musica costituisce una chiave di lettura importante per penetrare i valori di interscambio tra cultura, formazione e apprendimento, affinché siano da stimolo per la ricerca e l’approfondimento delle opere dei grandi scrittori spesso dimenticati».

La biografia di Lino Guanciale.

Abruzzese di nascita, Lino Guanciale decide di dedicarsi alla recitazione, iscrivendosi all’Accademia Silvio d’Amico di Roma, dopo aver interrotto gli studi di lettere e filosofia. Il teatro, i primi tempi, funge da grande palcoscenico, diretto, tra l’altro, in uno spettacolo teatrale, dall’indimenticato Gigi Proietti. Fu con lui che Proietti inaugurò il Silvano Toti Globe Theatre. Successivamente, esordisce al cinema, nel 2009, con alcuni film, quali: “Io, Don Giovanni”, “La prima linea” e molti altri. Il successo, però, arriva negli anni prendendo parte a: “Una grande famiglia”, “Che Dio ci aiuti”, “La dama velata”, “Non dirlo al mio capo”, “L’allieva”, “La porta rossa”. Nel 2017 riceve proprio il premio Flaiano, per aver interpretato il co-protagonista nel film-documentario di Davide Curti, “Un’avventura romantica”. Altri successi costellano il suo percorso artistico, come “Il commissario Ricciardi”. Un futuro, per Lino Guanciale, papà da pochi mesi, in continua crescita.

Info per i biglietti.

I biglietti per lo spettacolo, “Non svegliate lo spettatore”, sono ancora disponibili sul circuito Ticketone, Ticketmaster, Fastickets e prevendite abituali.

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More