Paolo Gambi: “Il cantico delle creature”

Incontriamo Paolo Gambi, scrittore e giornalista, che ha realizzato “Il cantico delle creature”, di cui ci parlerà, insieme alla sua passione per la poesia.

Lo scrittore e giornalista, Paolo Gambi, professa da sempre il suo amore per la poesia e, al contempo, la volontà di tramandarla, di renderla un bene unico.

Lo incontriamo, oggi, per parlare del suo libro, “Il cantico delle creature” e di ciò che concerne la sua grande passione.

Ti ringraziamo per aver accolto il nostro invito su LiveMedia24, Paolo come procede il tuo vissuto?

Sto davvero bene, grazie! Sono felice di essere con voi e di poter parlare del mio amore per la poesia e del mio libro, “Il cantico delle creature”.

Parliamo, appunto, del tuo libro. Come nasce il tutto?

La poesia, da anni, è per me ricerca, arte allo stato puro. Ho voluto confrontarmi, nel tempo, con quelli che sono stati i poeti più importanti della storia. Primo, fra tutti, Francesco D’Assisi, con il suo “Cantico delle creature”. Volevo semplicemente parlare del cantico in un post, invece mi sono ritrovato ad affrontare un vero e proprio dibattito, cercando di approfondire i suoi interrogativi, tutto ciò che era insito nel testo. Volevo rendere onore ai suoi testi, intrisi di tanta verità.

Cosa rappresenta per te la poesia?

La poesia, allo stato puro, rappresenta la giusta salvezza per il mondo. Penso sia quello il fine, salvare l’intera umanità. La parola è pregna di significato, all’origine di ogni cosa.

Parlaci di “Rinascimento poetico”, il nome del tuo movimento. Come ha preso vita? 

Si è trattato di una mia follia insita nella convinzione che la poesia possa davvero salvarci. Durante il primo lockdown ho pensato di condividere poesie e letture con tante persone, in rete. L’esperimento ha funzionato e, di volta in volta, siamo aumentati sempre più. Successivamente, ho pensato fosse giusto creare degli eventi nella nostra penisola, spingendo, così, le persone a leggere, portandoli ad esprimersi. Attivissimi anche i giovani, che non mancano mai di presenziare ad ogni evento.

Cosa ti auguri per il futuro? 

Mi auguro di riuscire a diffondere sempre più questo mio amore per la poesia e i suoi benefici. Inoltre, mi auguro di riuscire ad attuare delle valide collaborazioni con le televisioni, cosa che di tanto in tanto capita.

Progetti futuri? 

Tanti eventi nel mio futuro, di cui vi dirò in futuro.

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

TI POTREBBE INTERESSARE – Three Mone e la sua “Stone Hate”
TI POTREBBE INTERESSARE – “The Rescue” l’incredibile storia di un salvataggio.
SEGUICI SU INSTAGRAM
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More