Dopo gli ultimi recuperi giocati il 1° maggio, va in archivio la regular season del campionato TOP10 di Rugby 2020/21, spazio ora ai playoff che decreteranno le due finaliste che si sfideranno per lo scudetto il prossimo 2 giugno.

Con la giornata dei recuperi di ieri 1° maggio si sono delineati i piazzamenti per i playoff del TOP10. Al San Michele i padroni di casa del Calvisano superano il Valorugby con il punteggio di 22 a 10 (4 – 0). Il Calvisano solo momentaneamente al secondo posto, dovrà aspettare il recupero dell’8 maggio per definire la sua posizione in classifica. Nel caso in cui il Rugby Rovigo uscisse vincitore dal recupero con il Colorno (i pronostici sono tutti a favore dei Bersaglieri), il Calvisano si piazzerebbe al terzo posto finale.

Rugby TOP10 playoff

(Photo: Alfio Guarise/LivePhotoSport)

Per il Petrarca Padova recupero senza problemi. Con la conquista matematica del primato in regular season; i padovani vincono al Plebiscito per 57 a 10 (5 – 0) sul Colorno. Ancora da recuperare Colorno vs Rugby Rovigo del 8 maggio e Colorno vs FF.OO. Rugby del 15 maggio. Quest’ultimo recupero servirà a definire meglio la classifica finale del campionato.

Rugby TOP10 playoff

(Photo: Carlo Capuccitti/LivePhotoSport)

Il programma dei playoff prevede i seguenti incontri:
  • 15 maggio Valorugby Emilia vs Argos Petrarca Padova
  • 16 maggio Kawasaki Robot Calvisano vs FEMI CZ Rugby Rovigo (dando per scontato il secondo posto dei Bersaglieri)
Il secondo match dei playoff si svolgerà su campi invertiti.
  • 22 maggio Argos Petrarca Padova vs Valorugby Emilia
  • 23 maggio FEMI CZ Rugby Rovigo vs Kawasaki Robot Calvisano

Tutti gli incontri dei playoff saranno trasmessi in diretta su canale Rai Sport. Lo scudetto sarà assegnato nella finalissima del 2 giugno, anche qui con diretta Rai Sport.

Rugby TOP10 playoff

(Photo: Massimiliano Carnabuci/LivePhotoSport)

Il campionato TOP10 entra nella sua fase finale ed in questa stagione avrà finalmente il suo vincitore. Il mondo del rugby ha un forte bisogno di ripartire anche e non solo con il suo massimo campionato, ancora tecnicamente troppo inferiore se paragonato con altri. Ha bisogno di una nuova attenzione da parte dei media.  Ha bisogno di nuovo sostegno. La nuova era, inaugurata con l’elezione del suo massimo rappresentante, Marzio Innocenti, deve andare per forza in questa direzione. I presupposti ci sono tutti, speriamo nei fatti.

Luigi Mariani per LiveMedia24

Condividi