Pallanuoto: al via le semifinali scudetto

0 210

Per la pallanuoto iniziano le semifinali per l’assegnazione dello scudetto. La Federnuoto ha diramato il format ed il calendario che porterà alla finale.

(Photo: Luigi Mariani/LivePhotoSport)

In campo maschile quattro le formazioni, Telimar Palermo, RN Savona, Pro Recco e RN Brescia. Sulla carta le più accreditate alla finalissima sono la Pro Recco e AN Brescia. Si comincia il 12 maggio con Telimar Palermo vs RN Brescia e RN Savona vs Pro Recco. Il 15 maggio si ripete ma a piscine invertite. Se al termine di questo secondo incontro ci sarà una situazione di parità (punti in palio e differenza reti), si procederà con i tiri di rigore.

Pallanuoto: al via le semifinali scudetto

(Photo: Marco Todaro/LivePhotoSport)

La finale scudetto sarà al meglio delle cinque partite. I primi due incontri si giocheranno nello stesso luogo (19 e 20 maggio). Stessa cosa per i secondi due (25 e 26 maggio); in campo neutro l’eventuale quinto (29 maggio).

Pallanuoto: al via le semifinali scudetto

(Photo: Marco Todaro/LivePhotoSport)

In campo femminile le formazioni che si contenderanno lo scudetto saranno Plebiscito Padova, CSS Verona, Ekipe Orizzonte e Lifebrain SIS Roma. Si parte il 14 maggio con il primo match che si disputerà in casa della meglio classificata (Plebiscito Padova vs CSS Verona e Ekipe Orizzonte vs Lifebrain SIS Roma). Si prosegue il 18 maggio a piscine invertite. In caso di parità, si procederà con un terzo match (22 maggio), da giocarsi nella piscina della meglio classificata nella fase precedente Plebiscito Padova ed Ekipe Orizzonte – ndr).

Pallanuoto: al via le semifinali scudetto

(Photo: Luigi Mariani/LivePhotoSport)

Le padovane in questo momento sembrano avere una marcia in più sulle altre. La SIS Roma, dopo l’ultima vittoria sulle catanesi, sembra aver riacquistato lo smalto d’inizio campionato.  Il palmares dell’Ekipe Orizzonte parla da solo e sicuramente è un’avversaria temibilissima. Per il CSS Verona, un ottimo campionato che getta le basi per una crescita futura anche se in questa semifinale, sembra essere la più debole.

Luigi Mariani per LiveMedia24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Privacy Preference Center