AnD NoW: a Venezia la biennale danza 2020

Dal 13 al 25 ottobre si terrà a Venezia And NoW: la biennale danza 2020.

Il 14° Festival Internazionale di Danza Contemporanea, diretta, per il quarto anno consecutivo dalla coreografa Marie Chouinard.

Qui si alterneranno performance, film e incontri, che si snoderanno tra i vari luoghi soliti ad ospitare eventi per la Biennale di Venezia: l’Arsenale di Venezia, Teatro Piccolo Arsenale, Sale d’Armi, Teatro alle Tese e Tese dei Soppalchi, fino ad arrivare a Ca’ Giustinian.

Sono i 19 coreografi protagonisti dell’edizione 2020, autori di 23 titoli e fanno parte della generazione a cavallo tra gli anni 80’ e 90’.

Essi fanno della danza il più dinamico tra i mondi dell’arte, che permette di esprimersi a tutto tondo utilizzando il linguaggio del corpo, i movimenti e, talvolta, le espressioni del volto.

La danza contemporanea che viene ad oggi proposta è facilmente adattabile ad ogni location: trova infatti spazio all’interno di teatri, gallerie d’arte, fiere e anche musei.

AnD NoW: a Venezia è tempo di biennale danza 2020

I premi della Biennale di danza 2020.

I premi che quest’anno la Biennale consegna agli artisti sono il Leone d’Oro alla carriera che va alla coreografa ispano-elvetica La Ribot, mentre il Leone d’Argento va alla coreografa Claudia Castellucci.

La prima si autodefinisce “indisciplinata”; la sua è una carriera che le ha permesso di viaggiare il mondo.

Infatti ha esibito la sua live art al Tate Modern, al Théâtre de la Ville di Parigi, passando per il Museo Reina Sofia, per il Centre Pompidou e per tutti i maggiori festival di danza e arti contemporanee d’Europa.

Claudia Castellucci, invece, vincitrice del Leone d’Argento, presenterà Fisica dell’Aspra Comunione.

Costruito su brani del Catalogue des oiseaux di Olivier Messiaen, che verranno suonati dal vivo dal pianista Matteo Ramon Arevalos. Drammaturga, coreografa e didatta, la Castellucci ha trovato in Messiaen la sua dimensione, bilanciando il concetto di tempo al movimento ritmico musicale.

Ad accompagnare le due fuoriclasse, ci saranno la catalana Maria Campos e il libanese Guy Nader, Noè Soulier , la belga Lisbeth Gruwez , la basca Jone San Martín, Claudia Catarzi, Matteo Carvone, Silvia Gribaudi, Chiara Bersani, Marco D’Agostin, Sofia Nappi e Adriano Bolognino e Olivier Dubois.

Ad arricchire il programma del festival si terranno incontri nelle Sale d’Armi e conversazioni dopo gli spettacoli con grandi artisti.

Infine, un ciclo di proiezioni di lungometraggi e cortometraggi per allargare lo sguardo sul mondo della danza e oltre la sua dimensione.

Il programma può subire variazioni.

Per maggiori informazioni: https://www.labiennale.org/it/danza/2020

Condividi