MotoGP: a Silverstone Ducati regina con Bagnaia sul trono

3 moto Italiane sul podio

E’ il riscatto del motorsport italiano a Silverstone. Un weekend intenso che ha visto equilibri costanti sin dal venerdì dove Ducati, Aprilia e Yamaha si sono contese giri veloci in prova e qualifica. Fortissima l’Aprilia che nonostante l’incidente di Alexis Espargarò che l’ho ha visto coinvolto in una brutta caduta riportando la frattura del tallone, diventa protagonista con  Maverick Vinales. Lo spagnolo scatenatissimo a fine gara, risale posizioni su posizioni sino a impensierire il nostro Francesco Bagnaia che però ha la meglio portandosi a casa una vittoria costruita alla perfezione.

Aleix Espargarò   Photo LiveMedia/Giorgio Panacci

Pole position per Zarco il sabato

Con il tempo di 1.57.767 è la Ducati di Johann Zarco a conquistare la poleposition del sabato.  Le prospettive per il Francese sono alte ma la concorrenza non è solo delle rosse Ducati con Bagnaia e Miller, fortissima in questo tracciato appare anche l’Aprilia con Vinales che conquista la prima fila e nonostante l’infortunio al piede Espargarò riesce a limitare i danni posizionandosi nella sesta casella della griglia.

Johann Zarco   Photo LiveMedia/Giorgio Panacci

Gara combattuta, Vince Francesco Bagnaia

La domenica di gara si respira tensione, sono tutti veloci e non c’è un favorito. Alla partenza qualche contatto tra Quartararo e Vinales. Bastianini perde un’aletta della sua Ducati nelle fasi iniziali. Zarco prova a scappare in solitaria sapendo che potrebbe essere la sua prima occasione di vincere finalmente una gara in Motogp ma la troppa intensità lo porta a strafare e scivola all’ottavo passaggio buttando via le prestazioni del weekend. Rimangono a giocarsi il podio le due Ducati del Team Ufficiale con Bagnaia e Miller. Quartararo, scontando il long lap si ritrova quarto e da metà gara in poi viene risucchiato da altri 4 piloti che incalzano. Primo su tutti uno scatenato Enea Bastianini che regala 6 sorpassi negli ultimi 10 giri di gara sfiorando il podio e conquistando punti importanti in classifica generale.

Enea Bastianini  Photo LiveMedia/Giorgio Panacci

 

Oltre alla Ducati di Bagnaia che vola verso il traguardo, protagonista negli ultimi 3 giri torna Maverick Vinales con un’Aprilia che incanta e che si prende prima il secondo posto su un bravissimo Miller costante per tutta la gara e poi provando ad impensierire Bagnaia all’ultimo giro. L’Italiano però si difende alla grande passando sotto la bandiera a scacchi di forza e regalando ai tifosi Italiani una rossa che calca di nuovo il gradino più alto del podio.

Maverick Vinales   Photo LiveMedia/Giorgio Panacci

 

La 4° vittoria per Bagnaia che si avvicina notevolmente al leader del mondiale Quartararo e al secondo Espargaro. Vincendo 4 gare nelle ultime 7 l’Italiano si candida a scalare la classifica con una Ducati sempre più performante e che se in giornata trova un pilota ormai padrone del mezzo riuscendo a sfruttare al meglio le sue accellerazioni che fanno la differenza.

Jack Miller   Photo LiveMedia/Giorgio Panacci

 

LA CLASSIFICA MOTOGP DOPO SILVERSTONE:

 

1 QUARTARARO F. FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 180
2 ESPARGARO A. ESP Aprilia Racing Aprilia 158
3 BAGNAIA F. ITA Ducati Lenovo Team Ducati 131
4 BASTIANINI E. ITA Gresini Racing MotoGP Ducati 118
5 ZARCO J. FRA Pramac Racing Ducati 114
6 MILLER J. AUS Ducati Lenovo Team Ducati 107
7 BINDER B. ZAF Red Bull KTM Factory Racing KTM 98
8 RINS A. ESP Team Suzuki Ecstar Suzuki 84
9 VINALES M. ESP Aprilia Racing Aprilia 82
10 OLIVEIRA M. PRT Red Bull KTM Factory Racing KTM 81

 

Giorgio Panacci per LiveMedia24

Foto di Giorgio Panacci per LivePhotoSport

francescobagnaiabagnaia63ducatiracingAleixEspargarómillerMotoGPsilverstoneapriliagranpremiod'inghilterraEneaBastianiniMaverickViñalesducatimotogp2022