Negramaro, a Giuliano Sangiorgi il Premio Musicante Award

Il figlio di Pino Daniele, Alessandro, ha consegnato al frontman dei Negramaro, Giuliano Sangiorgi, il Premio Musicante e una delle chitarre appartenute a suo padre.

A Giuliano Sangiorgi dei Negramaro è andato il Premio Musicante dedicato a Pino Daniele.

In occasione del concerto dei Negramaro tenutosi sabato 15 giugno allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli, Alessandro Daniele, Presidente della Fondazione Pino Daniele Ets, ha consegnato a Giuliano Sangiorgi il premio speciale Musicante Award dedicato a Pino Daniele.

Giuliano Sangiorgi e i Negramaro hanno scelto il Maradona, prima volta per la band salentina, come prima tappa per iniziare il loro tour negli stadi. Ad aprile era uscito “Luna Piena”, singolo apripista dell’atteso nuovo album che anticipa anche questo tour stadi 2024. 

La band ha proposto uno spettacolo ricco di energia, passione e soprattutto emozione con una scaletta lunga oltre due ore e mezzo, con tanta energia ma anche qualche momento di commozione. Da un inizio scoppiettante con Luna Piena, Sei tu la mia città, Il posto dei santi, Ricominciamo tutto e Contatto e alcuni accenni a Lucio Dalla con Canzone e Com’è profondo il mare a fare da accompagnamento con uno degli artisti più legati alla città di Napoli. 

Dopo la prima parte è stata la volta di Fino all’imbrunire, La prima volta, Per uno come me, Ti è mai successo e Nuvole e lenzuola. A quel punto è arrivato un lungo omaggio a Pino Daniele, con il figlio del cantautore napoletano che ha prima omaggiato Sangiorgi col Premio Musicante e poi gli ha donato una delle chitarre caratteristiche di Pino Daniele. 

A distanza di 40 anni dall’album Musicante, Giuliano Sangiorgi è il primo testimonial del Musicante Award– Premio Pino Daniele.

Il cantante, commosso fino alle lacrime, ha dunque suonato, con la chitarra di Pino Daniele, due suoi pezzi: «Napule è’» e «Mal di te» invitando sul palco Alessandra Tumolillo, giovane cantante chitarrista sostenuta dalla Fondazione Pino Daniele. I giovani talenti promossi dalla Fondazione Pino Daniele Ets torneranno a esibirsi sul palco dei Negramaro per l’opening act del concerto in programma sabato 22 giugno allo Stadio San Siro di Milano.

A quel punto il concerto è stata una discesa ulteriore nel profondo della discografia della band salentina, ma anche dei duetti con due ospiti speciali, visto che Sangiorgi ha prima chiamato con sé sul palco un enorme Niccolò Fabi – accompagnato da Roberto Angelini – con cui ha duettato in Solo tre minuti, prima di presentare l’inedito “Congiunzione astrale” che sarà presente nel loro prossimo album registrato a Berlino. E di questo lavoro farà parte anche “Lente”, il secondo inedito che la band ha suonato assieme ad Aiello, che aveva accompagnato Sangiorgi anche in Attenta. Dopo L’immenso e Via le mani dagli occhi, poi, è stata la volta dei bis: “Meraviglioso”, “Mentre tutto scorre” e “Parlami d’amore” a chiudree questo primo capitolo negli stadi.

Il tour negli Stadi, prodotto e organizzato da Magellano Concerti e Friends & Partners, partito sabato 15 giugno allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli, proseguirà il 18 giugno al Blueenergy Stadium Stadio Friuli di Udine, il 22 giugno allo Stadio San Siro di Milano, il 3 luglio allo Stadio Franco Scoglio (San Filippo) di Messina e il 6 luglio allo Stadio San Nicola di Bari.

 

Sara Esposito per LiveMedia24

Premio MusicantePino Danieletourmusica italianaNegramaroGiuliano Sangiorgi