Maria Tona: “Pezzi” è una provocazione, un inno alla libertà

Maria Tona è, da qualche tempo, parte integrante del programma “Uomini e Donne Over”. La incontriamo in occasione dell’uscita del suo primo singolo, “Pezzi”, inno alla chirurgia estetica.

Maria Tona è un personaggio amato all’interno del programma, “Uomini e Donne Over”. Questo singolo, oggi, le offre la possibilità di usufruire, attraverso la sua immagine e voce, di un canale diretto atto a parlare di ciò che la fa star bene.

“Pezzi” è il mezzo più diretto per arrivare al pubblico e per poter dire la propria. In questa nostra intervista potrete avere modo di conoscerla in maniera più approfondita, spaziando dalla televisione alla famiglia, a quelle che sono le sue passioni.

Ben trovata su LiveMedia24, Maria Tona. Come procede il tuo vissuto? 

Sto bene, grazie! Sono felice di poter sponsorizzare questo singolo, “Pezzi”, e di farmi conoscere ancora di più al pubblico. Volevo attuare una provocazione e, a mio modo, penso di esserci riuscita.

Un tempo sei stata parte integrante del noto programma di Canale 5, “Uomini e Donne Over”. Che ricordo porti con te da quella esperienza e come vi sei approdata?

Ad avviarmi in questo amatissimo programma sono stati alcuni cari amici, a mia insaputa. Quando ho ricevuto la chiamata, a dire il vero, ho pensato di essere inadeguata a questo percorso. Avevo vissuto, precedentemente, delle storie che mi avevano ferita, illusa. A convincermi a prendervi realmente parte, in un secondo momento, una ragazza della redazione. Mi portò a pensare che quell’occasione avrebbe potuto fruttare tanto, dal punto di vista del mio reale lavoro. Ho così preso il giusto slancio per farvi parte e, sin dal primo momento, ho creato scalpore nel rivolgermi a Gemma Galgani, simpatizzando molto per Tina. Era il periodo di pieno lockdown, quello in cui le persone erano a casa, forzatamente, e non potevano fare altro che guardare la televisione. Forse questo, pensandoci, è stato un ulteriore punto di forza, sia per il mio ingresso che per la trasmissione.

Che ricordo hai di Maria De Filippi, da sempre al “comando” di questa trasmissione?

Nei riguardi di Maria non posso che avere parole di profonda ammirazione. Parliamo di una donna geniale, intelligente, abile nel suo mestiere. Intorno a lei vi è una grande voglia di sapere, di conoscenza, una grande fame di Maria! Con lei a diventare protagonista è il programma e non la sua figura. Questo non accade in altre situazioni, in altri show televisivi.

Sappiamo della tua passione per il cinema, per la televisione, e della tua partecipazione a film e serie di successo. Vuoi parlarcene? 

Ho sempre amato questo settore ed ho studiato per poterlo affrontare al meglio, con le dovute capacità. Ho preso parte a fiction come Carabinieri, Un Medico in Famiglia, Le Ragazze di Piazza di Spagna e molte altre. Proprio tre settimane fa ho terminato i miei giorni di lavorazione legati ad un altro set. Il rammarico, se vogliamo, è quello di aver avuto notorietà non per quelle esperienze, bensì per la mia partecipazione ad “Uomini e Donne Over”.

Il primo singolo di Maria Tona, “Pezzi”.

Parliamo del tuo primo singolo, “Pezzi”. Hai sentito forte l’esigenza di parlare alle donne intimando loro di non avere paura di essere ciò che sono, di fare affidamento a ciò che preferiscono. Come si è sviluppato il tutto? 

In Italia vi è troppo provincialismo, troppo chiacchiericcio. Con questa canzone, “Pezzi”, ho semplicemente voluto ricordare loro che sono libere di fare ciò che vogliono, senza paura alcuna. Ho voluto fornire loro una reale provocazione, un piatto caldo per potermi attaccare. Se rifarsi può servire, è giusto che accada. Ho avuto cinque figli ed ho sentito l’esigenza di mettere mano al bisturi. Non credo ci sia nulla di male.

Cosa puoi anticiparci sul tuo futuro? 

A settembre mi vedrete in una veste diversa. Al momento non posso anticiparvi altro ma, ad ogni modo, sono felice di questo nuovo progetto. Mi auguro possano aprirsi porte molto più importanti.

Alessia Giallonardo per LiveMedia24

Uomini e Donne Oversingolointervistamaria de filippiMaria TonaPezzi
Comments (0)
Add Comment